“Le bevande calde aumentano il rischio di cancro esofageo” – ABC Health – Riviste Knack su PC

“Le bevande calde aumentano il rischio di cancro esofageo” – ABC Health – Riviste Knack su PC

“Le persone a cui piace bere tè, caffè, zuppe o altre bevande molto calde aumentano il rischio di sviluppare il cancro esofageo”, si legge in un articolo dal sito web di ABC Health. Si fa riferimento a uno studio iraniano del 2009. In questo paese, il tè viene tradizionalmente bevuto molto caldo (65°C o più). Questo è risultato essere associato ad un aumentato rischio di cancro esofageo.

“Le persone a cui piace bere tè, caffè, zuppe o altre bevande molto calde aumentano il rischio di sviluppare il cancro esofageo”, si legge in un articolo dal sito web di ABC Health. Si fa riferimento a uno studio iraniano del 2009. In questo paese, il tè viene tradizionalmente bevuto molto caldo (65°C o più). Questo è risultato essere associato ad un aumentato rischio di cancro esofageo. Secondo il professor Lieven Depypere, chirurgo esofageo dell’UZ Leuven, questo è in parte corretto, ma alcune sfumature sono ancora necessarie. “Ci sono due tipi principali di cancro esofageo. In primo luogo, c’è il carcinoma a cellule squamose, tumori che crescono nella parte superiore dell’esofago. Questi sono spesso causati da danni diretti, soprattutto dal fumo e dal consumo eccessivo di alcol, ma anche dal consumo di cibi molto piccanti e bevande molto calde. Soprattutto in Iran e in alcune parti della Cina, il tè molto caldo viene tradizionalmente bevuto. Questa forma di cancro esofageo è la più comune al mondo, ma nel mondo occidentale vediamo molto più spesso il secondo tipo: l’adenocarcinoma. Ciò si verifica nella parte inferiore dell’esofago ed è principalmente dovuto al carico acido cronico. L’obesità è il fattore di rischio più importante. Quindi, le bevande molto calde possono essere dannose, ma per noi alcol, tabacco e obesità svolgono un ruolo molto più importante nello sviluppo del cancro esofageo. Lo conferma il professor Piet Pattyn, chirurgo gastrointestinale dell’UZ Gent. “Negli ultimi anni sono stati pubblicati diversi studi che dimostrano che esiste un legame tra il consumo di bevande molto calde – a una temperatura di 65°C o più – e un aumentato rischio di cancro esofageo. La temperatura sembra giocare un ruolo importante, a differenza del tipo di bevanda o della sua quantità. Recentemente, uno studio è stato pubblicato nell’Etiopia centrale, dove il cancro esofageo è molto comune. Lì, il consumo di porridge molto caldo e il consumo di caffè molto caldo sono emersi come importanti fattori di rischio. Il professor Kurt Van der Speeten (ospedale del Limburgo orientale), specializzato in chirurgia oncologica, vuole qualificarlo. “Diversi studi precedenti hanno mostrato un legame tra bevande calde e cancro esofageo, ma questo si basava principalmente sull’auto-segnalazione, il che lo rende meno affidabile. Ma un recente studio iraniano del 2020 ha mostrato il collegamento in modo più forte. Una vasta popolazione è stata seguita in modo prospettico per dieci anni e anche la temperatura del tè che bevevano è stata misurata oggettivamente. In effetti, sembra esserci un’associazione tra il consumo di tè molto caldo e il cancro esofageo. Tuttavia, non è stata ancora stabilita alcuna relazione causale. Anche altri fattori possono svolgere un ruolo, come il consumo di cibi piccanti. La maggior parte dei tumori sono multifattoriali. E poiché spesso trascorre molto tempo tra l’esposizione ai fattori di rischio e la scoperta del tumore, diventa difficile individuarne le cause precise. Sono quindi certamente necessarie ulteriori ricerche per stabilire una relazione causale. Ad esempio, potresti rintracciare due gruppi di ratti che vivono esattamente nelle stesse condizioni, ma dove un gruppo riceve liquidi caldi e l’altro no. Diversi studi hanno mostrato un legame tra bevande calde e cancro esofageo. Ma per ora non è noto se si tratti di una relazione causale. Pertanto, valutiamo l’affermazione come per lo più vera.

READ  Queste 7 cose che non dovresti mai fare prima di un appuntamento dal dottore (e questa che dovresti)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *