Le strade di Filippo Ganna portano a Sanremo: “Occupato?  Ho le spalle abbastanza larghe” |  Milano-Sanremo

Le strade di Filippo Ganna portano a Sanremo: “Occupato? Ho le spalle abbastanza larghe” | Milano-Sanremo

L’Italia torna a desiderare un connazionale sull’impalcatura più alta di via Roma. Filippo Ganna deve provare a realizzare quest’opera d’arte. L’italiano attende con ansia il 19 marzo, quando potrà finalmente dirimere la discussione dopo l’edizione 2021.

“Voglio anche risparmiare energia questa settimana, perché tra meno di due settimane c’è un’altra gara importante in Italia”.

Così ha parlato Filippo Ganna lunedì scorso, 7 marzo, dopo la vittoria contro il tempo a Lido di Camaiore. L’italiano stava già pensando a sabato 19 marzo, giornata Milano-Sanremo.

Il fisico di Ganna – poco più di 80 chilogrammi per 1,93 metri – è nato per il lavoro a cronometro, disciplina in cui eccelle come doppio campione del mondo. Ma gli italiani credono che il primato di Ganna possa assumere anche un’altra dimensione.

Dopo il Giro 2020, è stata posta la domanda ad alta voce se a Ganna non ci fosse un leader del giro nascosto.

L’italiano aveva vinto 3 prove a cronometro nella versione autunnale del round della sua terra natale di quell’anno, ma soprattutto aveva impressionato con un impressionante volo su terreno difficile verso Camigliatello Silano.

Ganna inizialmente non è rimasto cieco al suo potenziale nelle torri, ma presso il suo datore di lavoro Ineos Grenadiers devono già programmare incontri aggiuntivi per fornire a tutti i leader e alle capre di montagna abbastanza opportunità nelle gare a tappe e nelle grandi svolte.

Filippo Ganna ha impressionato a Poggio l’anno scorso.

Niente Parigi-Nizza, dopotutto

Nel nucleo classico, Ineos aveva molte più aperture. Il cambio di carriera di Ganna non è niente come il cambio di carriera di Victor Campanaerts, ma il beniamino italiano si rende conto di poter superare i propri limiti in una giornata di lavoro.

La petroliera di Ganna sembra essere stata costruita per la Parigi-Roubaix, dove ha vinto come promessa di volo anticipata nel 2016. Ma il cuore di Ganna batte ancora un po’ più forte per la sua terra natale.

Ganna farà il suo debutto al Tour de France quest’estate e punta al giallo nella prima cronometro in Danimarca.

Ineos lo aveva programmato per la Parigi-Nizza come titolare francese questa primavera, ma lo stesso Ganna ha pregato di trasferirsi alla Tirreno-Adriatico. Di conseguenza in questo ambito è arrivata la discreta forma fisica di Geraint Thomas, che ha consegnato il suo numero di maglia dono del cielo.

Ganna ha già pagato lunedì il suo datore di lavoro e ha quindi parlato apertamente per la prima volta delle sue ambizioni per Milano-Sanremo. In Italia questo è ovviamente accolto con applausi, anche se non hanno dimenticato l’edizione dell’anno scorso.

Vincitori italiani Milano-Sanremo dal 2000
2002 Mario Cipollini
2003 Paolo Bettini
2005 Alessandro Petacchi
2006 Filippo Pozzato
2018 Vincenzo Nibalico

La scia di Ganna sul Poggio

Sul Poggio Ganna nel 2021 ha stabilito un ritmo killer. Si è scrollato di dosso la tentazione di attaccare la concorrenza, ma ha sacrificato le sue possibilità completamente in su.

Ganna e i tifosi hanno poi dovuto determinare come i leader Tom Pidcock (15°) e Michal Kwiatkowski (17°) non abbiano avuto risposta nella finale contro il dispettoso Jasper Stuyven.

In Italia si è ritenuto che Ganna fosse svanito troppo in fretta. La leadership della squadra semplicemente non è stata messa alla berlina, ma i critici hanno costretto Ganna a difendersi su Instagram.

Secondo Ganna, un attacco di febbre dopo Tirreno faceva parte della base del suo ruolo di servizio nel piano tattico. “Per favore, non giocare tutti al direttore sportivo con così tanti ‘se’ e ‘ma'”, ha scritto.

Le spalle larghe

Un anno dopo, le carte normalmente saranno leggermente diverse nell’incontro tattico in un hotel del Milan alla vigilia della Primavera.

Tom Pidcock (malade pour les Strade Bianche), Michal Kwiatkowski (pas à Paris-Nice ni Tirreno-Adriatico), Elia Vivani (ses meilleures chances semblent passées) et Ethan Hayter (pas une constante dans sa performance) vont sans aucun doute frapper à la tavola. , ma Ganna farà anche sentire la sua voce profonda.

“Milano-Sanremo è così importante per un italiano”, ha dichiarato ieri al termine della 2a tappa.

“Posso vincere? Niente è impossibile. Almeno le mie spalle sono abbastanza larghe da sopportare le aspettative”.

READ  Inter mercato: il sogno di Messi è ancora possibile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *