Le urine degli europei contengono Bisfenolo A: una sostanza nociva che causa infertilità – Hamelin Prog

Le urine degli europei contengono Bisfenolo A: una sostanza nociva che causa infertilità – Hamelin Prog

Un rapporto dell’Agenzia Europea dell’Ambiente ha rivelato che fino al 100% delle persone provenienti da 11 paesi dell’Unione Europea potrebbe essere stata esposta al Bisfenolo A oltre ai livelli considerati sicuri per la salute. I dati emersi mettono in luce il potenziale rischio per la salute pubblica, in particolare per i bambini e le donne in gravidanza. Lo studio si è basato su dati provenienti dallo studio di monitoraggio biologico dell’UE, condotto dal gennaio 2017 al giugno 2022.

La presenza di Bisfenolo A e di altre sostanze chimiche simili è stata misurata nelle urine di 2.756 adulti provenienti da 11 paesi europei. I risultati hanno sollevato preoccupazioni poiché tra il 71% e il 100% dei partecipanti ha superato i limiti di esposizione consentiti nell’UE. Il Bisfenolo A è una sostanza chimica dannosa per il sistema immunitario umano, con effetti negativi sulla fertilità, l’equilibrio endocrino e le reazioni allergiche.

La contaminazione avviene principalmente attraverso il cibo, in quanto il BPA è presente nelle plastiche utilizzate per i prodotti alimentari. La sostanza è stata collegata ad un aumento del rischio di cancro al seno, sovrappeso, danni al sistema nervoso e comportamenti anomali nei bambini. Pur essendo state introdotte restrizioni dal 2011, lo studio dimostra che tali regolamentazioni sono state insufficienti.

L’Agenzia Europea dell’Ambiente e l’Agenzia Europea delle Sostanze Chimiche raccomandano un intervento immediato per ridurre l’esposizione dei cittadini europei a questa sostanza. La Commissione Europea presenterà un regolamento per vietare l’uso del Bisfenolo A nei contenitori alimentari di plastica e nelle lattine. Il regolamento dovrebbe anche prevedere regole per evitare l’uso di sostanze simili dannose e periodi di transizione per i produttori.

READ  Ministero della Salute aumenta lallerta sulla dengue alle frontiere - Medicina - Agenzia ANSA

Queste decisioni sono state prese a seguito del parere dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare che ha ridotto la dose tollerabile del Bisfenolo A.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *