“L’invasione dell’Ucraina orientale è iniziata otto anni fa”

La situazione in Ucraina è in gravi difficoltà da quando il presidente Putin ha riconosciuto l’indipendenza delle regioni ribelli di Donetsk e Luhansk. Interverrà l’esercito russo e l’Ue chiede sanzioni e la prospettiva di una soluzione diplomatica sembra sempre più remota. Come si mescolano le carte?

Questo articolo è stato reso possibile dalla BNR Geopolitics Podcast Alliance. Puoi ascoltare il podcast nella sua interezza qui

Si dice che Putin ami il simbolismo e la numerologia, pensa Geert Jan Hahn, esperto di BNR in Europa orientale. Invade l’Ucraina il 22/02/2022, proprio come una volta è entrato in Georgia il 08/08/08, credo. Dobbiamo tenerlo a mente. Amministrativamente, quello che sta accadendo nell’Ucraina orientale, a Donetsk e Luhansk, è che il parlamento russo ha approvato ai loro occhi l’indipendenza dei due Stati. Gli autoproclamati presidenti di queste regioni sono ovviamente molto contenti che ai cosiddetti caschi blu – come li chiama Mosca – sia stato concesso per decreto il permesso di entrare in questa parte.

Guarda il video completo che accompagna il podcast qui sotto. L’articolo continua sotto il video.

Leggi anche | Segui le notizie in diretta in Ucraina qui

Sebbene Hahn voglia ancora aspettare altre foto, le informazioni condivise dall’agenzia di stampa Reuters lasciano poco all’immaginazione. “Sono stati segnalati veicoli militari in precedenza, con tutti i tipi di campane e fischietti attaccati”, continua. “Stiamo ancora aspettando altre immagini e ovviamente più conferme”.

ANP/TASS

Sviluppo emozionante

Hahn afferma che è in corso uno sviluppo entusiasmante, specialmente a Donetsk. L’autoproclamato presidente ha affermato che la Russia riconosce la regione di Donetsk entro i confini amministrativi di quella stessa regione. E questo mentre i separatisti filorussi non controllano l’intera provincia di Donetsk. Lo stesso vale per Lugansk. I separatisti ne occuparono solo una parte. Quindi ciò che questo leader intende è che la Russia riconoscerà l’intera regione come indipendente. Potrebbe essere pericoloso.

READ  Roma, via all'era Friedkin - Forzaroma.info

Leggi anche | Sanzioni, reazioni e denaro: quattro domande sull’invasione russa dell’Ucraina

Invasione

Veicoli militari russi entrati nelle autoproclamate repubbliche, sempre in territorio ucraino. Sembra sospettosamente l’inizio di un’invasione, ma il commentatore straniero della BNR Bernard Hammelburg la vede diversamente. “L’invasione è iniziata otto anni fa”, dice. ‘Era avanti da un po’. Secondo me, ora si sono uniti alcuni soldati. Non importa molto, dipende solo da come lo chiami. Piuttosto una formalizzazione dell’invasione.

divisione

L’esperto europeo Arend Jan Boekestijn trova strano che gli americani non abbiano ancora osato usare la parola invasione. «Perché ovviamente è un’invasione. E quindi penso che se Putin gioca così in modo intelligente e lo affronta al rallentatore, le divisioni in Occidente emergeranno lentamente. Biden, ovviamente, sa meglio di chiunque altro quanto sia realmente diviso l’Occidente. Ha sentito il commento di Draghi, ovviamente, perché l’Italia non vuole aderire alle sanzioni sul gas e sa che Orbán è seduto sulle ginocchia di Putin. Gli americani restano cauti perché non vogliono ancora rompere l’unità della NATO. Se me lo chiedi, in questo momento siamo molto più deboli di quanto potresti pensare a prima vista.

Ascolta anche | Rutte: sanzioni alla Russia in ogni caso, il peso non è ancora chiaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *