L’Italia interromperà la maggior parte delle misure corona il 1 aprile

Continua a salire il numero dei contagi da coronavirus in Italia, ma il governo ha già approvato il piano di allentamento. Se la situazione dovesse nuovamente peggiorare, potrebbero essere imposte nuove restrizioni, avverte il premier Mario Draghi.

Penalità per violazione

Da aprile non è più necessario il corona pass per chi vuole mangiare fuori da qualche parte. Le persone possono andare al lavoro se sono risultate negative, quindi non è più necessaria la prova della vaccinazione o del recupero. Questo rimarrà il caso fino a giugno per i dipendenti con più di 50 anni. La sanzione per la violazione rimarrà in vigore per loro fino a quel momento.

Dal 1 maggio gli italiani possono mangiare al chiuso anche nei ristoranti senza libretto di vaccinazione. Con l’addio al “green pass”, le misure nelle scuole, nei trasporti pubblici e altrove nella società saranno notevolmente allentate. Ad esempio, le maschere per il viso non sono più necessarie nelle aree interne.

Lo stato di emergenza che si applica a causa della corona rimarrà in vigore fino al 31 marzo. Quindi verrà sciolto anche il team di esperti che consigliano il governo.

Meno morti

L’Italia ha registrato oggi quasi 80.000 nuovi contagi, circa 7.000 in più rispetto a ieri. Calano i decessi e i ricoveri per Covid-19.

READ  Sylvia in lacrime di Libera in B&B Full of Love: "Ho ricevuto uno schiaffo"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.