Livelli del mare sotto controllo con Sentinel-6 Michael Freilich

Il satellite Copernicus Sentinel-6 messo in orbita il 21 novembre, Michael Freilich, risultato di una collaborazione Europa / NASA, ha inviato i primi dati in meno di tre settimane.

Le immagini elaborate consentono una misurazione accurata dell’altezza della superficie del mare, delle onde e della velocità del vento, mostrando, in rosso, come il livello del mare si sta alzando dalla punta meridionale dell’Africa. Un buon inizio per Copernicus Sentinel-6 che, una volta posizionato in orbita finale a 1336 chilometri dalla Terra a metà dicembre, opererà in tandem con il satellite statunitense Jason seguirlo con una distanza di 30 secondi.

La coppia fornirà dati per monitorare continuamente il livello del mare e le coste oltre 100.000 chilometri, per consentire interventi preventivi contro le inondazioni dovute ai cambiamenti climatici. In attesa del volo in tandem, scienziati e ingegneri calibreranno i dati raccolti dai due satelliti nei prossimi sei-12 mesi per garantire la continuità delle misurazioni tra i due.

I primi dati pubblici sul livello del mare saranno disponibili tra circa sei mesi fino a quando non saranno pienamente operativi entro un anno. Sentinel-6 aiuterà a misurare l’altezza complessiva degli oceani dallo spazio, un processo iniziato negli anni ’90. il tasso di innalzamento del livello del mare è raddoppiato a 4 millimetri all’anno. L’aumento è quasi interamente causato da una combinazione di acqua dallo scioglimento dei ghiacciai e delle calotte polari terrestri e dall’espansione dell’acqua di mare durante il riscaldamento.

Lanciato dalla base di Vandenberg in California a bordo di un razzo Space-X Falcon 9, il satellite trasporta la più recente tecnologia di altimetria radar disponibile in Europa. Sentinel 6 è motivo di orgoglio per il direttore dei programmi di osservazione della terra dell’ESA, Josef Aschbacher che ha detto “Siamo felicissimi di questi primi risultati e orgogliosi di vedere che il nostro altimetro radar sviluppato dall’ESA sta funzionando così bene”.

READ  ASTRONOMIA. Sta per arrivare la SUPERLUNA ROSA, un appuntamento da non perdere «3B Meteo

Il nome del satellite è in memoria dell’ex direttore della Divisione di Scienze della Terra della NASA Michael Freilich, una figura di spicco nella promozione delle attività di osservazione degli oceani dallo spazio, morto il 5 Agosto 2020.

“Siamo lieti che Sentinel-6 Michael Freilich inizi il suo lavoro studiando il livello del mare e aiutandoci a comprendere i molti aspetti dell’oceano globale sul nostro pianeta”, ha detto. Thomas Zurbuchen, NASA Associate Administrator for Science presso la sede dell’agenzia a Washington.

La missione Sentinel-6 / Jason-CS è un programma congiunto tra ESA, EUMETSAT, NASA e National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), con il supporto finanziario della Commissione Europea e il supporto del French National Centre of studi spaziali (CNES). La missione fa parte di Copernicus, il programma di osservazione della Terra gestito dalla Commissione Europea.

Credito: EUMETSAT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *