Lo sciopero dell’aviazione italiana porta anche alla cancellazione dei voli nei Paesi Bassi

Lo sciopero dell’aviazione italiana porta anche alla cancellazione dei voli nei Paesi Bassi

Secondo i media italiani, mercoledì sono avvenuti diversi scioperi contemporaneamente. L’azione non è stata intrapresa solo dal controllo del traffico aereo. Anche i piloti e il personale di bordo delle compagnie aeree low cost Volotea, easyJet e Ryanair in Italia hanno smesso di lavorare.

I sindacati avevano precedentemente invitato i dipendenti a scioperare per diverse ore mercoledì. Le società avevano reclami separati. Ma il denominatore comune era che il personale desiderava una retribuzione più elevata e una migliore organizzazione, ad esempio, per la richiesta di ferie.

EasyJet, tra gli altri, aveva già messo un avviso di sciopero sul proprio sito web. Le persone che viaggiano da o verso l’Italia sono state invitate a monitorare da vicino le informazioni sui loro voli attuali.

L’impatto completo non è del tutto chiaro. Decine di voli dal Regno Unito sono stati cancellati, secondo i giornali britannici. Il numero di cancellazioni in un importante svincolo come Milano è stato a un certo punto stimato in almeno 230, hanno mostrato ancora i media italiani. Ma il controllo del traffico aereo non è stato completamente interrotto, alcuni dei voli sono stati guidati attraverso lo spazio aereo come al solito.

READ  Giovinazzi sulla gara di casa a Roma: 'Sarà una bella sensazione'

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *