Microsoft chiude più attività in Russia a causa della guerra |  ADESSO

Microsoft chiude più attività in Russia a causa della guerra | ADESSO

Microsoft si ritira dalla Russia a causa della guerra in Ucraina. La società ha smesso di vendere nuovi prodotti e servizi nel paese a marzo. Microsoft ha continuato a supportare i clienti russi esistenti e gli uffici sono rimasti aperti.

Le attività in Russia sono notevolmente ridotte, ha detto la società all’agenzia di stampa mercoledì. Bloomberg sapere, conoscere. Microsoft cita come motivo “i cambiamenti nelle prospettive economiche e l’impatto sulle operazioni in Russia”.

Microsoft si impegna a onorare gli obblighi contrattuali esistenti nei confronti dei clienti russi. Resta in vigore la sospensione delle vendite.

Secondo un portavoce di Microsoft, la decisione riguarda più di 400 dipendenti. “Stiamo lavorando a stretto contatto con i dipendenti interessati per garantire che siano trattati con rispetto e ricevano il nostro pieno supporto in questo momento difficile”.

Molte grandi società occidentali hanno cessato le attività in Russia dopo l’invasione russa dell’Ucraina. Il gruppo tecnologico IBM ha sospeso le operazioni nel Paese e Apple e Nike hanno cessato le vendite. Il produttore tedesco di software aziendali SAP ha anche affermato che stava lavorando a una “uscita ordinata” dalla Russia ad aprile.

READ  Quanto costa in vendita sul web l'Alfa Romeo Flying Disco?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *