Lo scopritore della gabbia delle molecole d’acqua: uno scienziato influente

“Era un po’ uno scherzo sciocco, ma a volte lo presentavo agli studenti del primo anno come Van der Waals”, dice Carlo Beenakker, fisico teorico all’Università di Leiden ed ex collega di Joan van der Waals, il fisico sperimentale, che morì all’età di 21 anni. June morì all’età di 102 anni nella sua città natale di Leiden. “Poi hanno visto un uomo fragile che era chiaro e arguto, e poi li hai visti pensare: ‘Dio, questo non sarà…'”

La battuta era che il famoso omonimo, gigante della fisica e premio Nobel di Van der Waals Johannes Diderik van der Waals visse dal 1837 al 1923. Quando morì, il pronipote di suo fratello n aveva solo due anni.

Tuttavia, questo Joan Henri van der Waals (1920-2022) era considerato tanto quanto il Van der Waals come uno scienziato influente e rispettato, autore di una teoria rivoluzionaria sugli idrati di gas. Ha navigato in mare fino alla vecchiaia e fino a poco tempo ha frequentato i corsi di fisica all’Università di Leiden, tra cui il colloquio Van der Waals che porta il suo nome. “Di solito aveva anche domande puntuali”, afferma il fisico di Leiden Sense Jan van der Molen.

roulette russa

Van der Waals, figlio di uno psichiatra di Amsterdam, si interessò alla fisica come studente Montessori attraverso un libro sul modello atomico di Niels Bohr, e studiò all’Università di Amsterdam. Nel 1940 fu chiamato al servizio militare. Dopo la resa gli fu concesso di continuare gli studi, ma nel 1943 rifiutò di firmare la Dichiarazione di Lealtà, in cui gli studenti dovevano promettere di non intraprendere alcuna azione contro le forze di occupazione. Van der Waals dovette nascondersi e nel frattempo finì con un gruppo di resistenza, che raccoglieva informazioni e le trasmetteva agli Alleati.

READ  ANTI-CICLONE ANORMALE, avrà effetti pericolosi. Ti spieghiamo cosa rischi (anche per la SALUTE) »ILMETEO.it

È stato arrestato tre volte. Una volta è stato rilasciato grazie al suo lavoro di assistente di laboratorio, una volta durante i lavori forzati sulla linea Grebbe e una volta è riuscito a bluffare il poliziotto tedesco con una carta d’identità falsa. “Quando ci ripenso, era come la roulette russa”, ha detto alla rivista dell’Università di Leiden nel 2019. Mare† Nel frattempo ha completato l’Elfstedentocht nel 1942 e ha sostenuto gli esami clandestini.

Verso la fine della guerra divenne interprete per la Missione Alsos, guidata da Il fisico olandese Sam Goudsmit si recò in Germania per scoprire fino a che punto fossero arrivati ​​i nazisti nello sviluppo di una bomba atomica.

Dopo la guerra, Van der Waals si laureò e si unì al Royal Shell Laboratory, che alla fine portò alla scoperta di cui era più orgoglioso. I produttori di gas come la Shell hanno avuto problemi con i gasdotti sottomarini, che sono stati intasati da uno strano tipo di cristallo di ghiaccio. Nel popolare articolo scientifico “Sneeuw van Gas”, Van der Waals spiega che le molecole d’acqua formano una specie di gabbia attorno a una molecola di metano, il componente principale del gas naturale.

passeggiata strana

In un classico articolo del 1956, spiega a quali pressioni e temperature queste molecole di gabbia sono stabili. Sul fondo del mare ospitano grandi quantità di metano. I climatologi temono che questo potrebbe essere rilasciato con un ulteriore riscaldamento dei mari, dopo di che amplificherebbe il cambiamento climatico come gas serra.

Questo modello di Van der Waals-Platteeuw, insieme alla successiva ricerca come professore a Leida dal 1967, ha conferito a Van der Waals una grande autorità. “Se scrivesse una lettera di raccomandazione, sarebbe strano se non andasse bene”, dice Rob van den Berg, uno degli ultimi dottorandi di Van der Waals, che descrive Van der Waals come un uomo accessibile. , studioso simpatico senza grande ego o pretenzioso, ma un po’ formale. “Gli piaceva il linguaggio pulito, scriveva, per esempio, quella frase sperma sporcova preso con le pinze. Ma ci ha anche invitato sulla sua barca a salpare.

READ  Stanno aspettando l'eclissi lunare del 27 luglio 2021, ma stanno facendo il solito errore

Sailor Van der Waals è stato coinvolto nella progettazione della barca popolare norvegese PION e dopo il suo ritiro nel 1989 si è dedicato alla sua passione per la vela. La sua nave lo porta nelle regioni polari, Argentina e San Pietroburgo. Il suo ultimo viaggio nel Mare del Nord risale al 2018.

Madre

Nel 1946 Van der Waals sposò Liesbeth van Heek (1920-2014), dalla quale ebbe tre figli. Il suo necrologio nel 2014 a lealtà descrive come nel 1967, ispirata dalla prima ondata di femminismo, fosse stanca di una vita di servizio come madre e moglie. La coppia si separò, ma rimase amica e Liesbeth continuò a portare il suo cognome. Fino alla sua morte, Van der Waals visse con la professoressa di fisica Silvia Völker.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.