Lontano da Twitter perché lo compra Elon Musk?  Queste alternative sono disponibili anche |  Tecnologia

Lontano da Twitter perché lo compra Elon Musk? Queste alternative sono disponibili anche | Tecnologia

L’imprenditore tecnologico Elon Musk acquista il popolare social media Twitter per ben 41 miliardi di euro. Alcuni critici vogliono quindi lasciare la piattaforma. Ma dove puoi andare?

Twitter è quella che chiamiamo una “piattaforma di microblogging”: un luogo in cui pubblichi brevi aggiornamenti su ciò che stai facendo. Il focus è sul testo. Se sei più interessato alle immagini o ai testi più lunghi, puoi andare a lungo su app famose come Instagram, TikTok e Reddit.

Twitter è stato popolare tra politici e giornalisti sin dal suo debutto nel 2006, che costituiscono una parte significativa dei suoi 206 milioni di utenti giornalieri. Questo rende Twitter un mezzo piccolo ma influente.

In precedenza, gruppi di utenti scontenti lanciavano le proprie alternative, come i siti di microblogging di destra Parler e Gab. Con l’acquisizione da parte di Elon Musk, ancora più persone ora cercano un’alternativa che funzioni per loro.

È complicato: non esiste un’altra piattaforma come Twitter che abbia la stessa portata. Per coloro che vogliono davvero partire, abbiamo elencato alcune opzioni.

Juggernaut (https://joinmastodon.org/)

Mastodon è un amato “Twitter alternativo” con una svolta. L’app è molto simile a Twitter nel design: puoi facilmente pubblicare brevi “toot” e leggere quelli degli altri nel tuo feed. In termini di struttura, tuttavia, Mastodon è molto più complicato.

L’applicazione utilizza un cosiddetto sistema federalista. Su Twitter, tutti i tweet finiscono nella stessa spazzatura, su cui Twitter ha il controllo. Il mastodonte è costituito da molti contenitori diversi. Sono collegati tra loro, quindi puoi sempre comunicare tra loro.

READ  Covid, il creatore del vaccino Pfizer: "Normale dal prossimo inverno" - Cronaca

Tale contenitore è chiamato “istanza” ed è possibile creare una nuova identità per ogni istanza. Hai contenitori generici che assomigliano a Twitter, come mastodon.cloud o mastodon.nl in olandese. Altre isole hanno un approccio particolare, come l’economia, My Little Pony o la cucina. Puoi trovare quello giusto per te attraverso un sito come instances.social.

La gestione varia leggermente da istanza a istanza. Ad esempio, puoi pubblicare foto di nudo in una casella e non nell’altra. L’amministratore determina anche con chi comunica l’istanza: se il boss del carro armato di My Little Pony è arrabbiato con l’istanza di cucina, non puoi più tracciare gli account di cucina dal tuo account My Little Pony.

Mastodon è un'alternativa a Twitter.

Mastodon è un’alternativa a Twitter. © Juggernaut

Plurk (https://www.plrk.com)

Plurk è apparso solo due anni dopo Twitter, nel 2008. Questa piattaforma di microblogging è nata a Taiwan e ha molti utenti che parlano lingue asiatiche. L’approccio è simile a Twitter: puoi pubblicare brevi aggiornamenti fino a 360 caratteri.

La differenza è nel design. Se apri Plurk, vedrai una linea temporale orizzontale, che inizia nel presente e torna più indietro nel tempo a destra. Di solito puoi vedere la parte superiore di Plurk da un thread. Se ci clicchi sopra, dispieghi tutte le reazioni.

Con questo, la piattaforma cerca di enfatizzare le conversazioni. Per le buone reazioni, riceverai “punti karma”, che ti daranno accesso agli emoji.

Tumblr (https://www.tumblr.com)

Per un po’, il sito di blog Tumblr sembrava diventare grande quanto Twitter o Facebook. Al culmine della popolarità del sito nel 2013, Yahoo ha pagato circa 1,1 miliardi di dollari in un’acquisizione. La regola di Yahoo non era di gradimento degli utenti. Sei anni dopo, Tumblr è stato venduto per soli $ 3 milioni.

Tuttavia, il sito del blog è ancora molto attivo. I fan stanno resistendo all’arrivo di aggiornamenti ad altre app. Ad esempio, Tumblr utilizza ancora un feed della sequenza temporale, in cui vengono visualizzati gli ultimi post degli account seguiti in alto, sebbene il sito non indichi chiaramente la data e l’ora.

I messaggi di testo possono essere lunghi quanto vuoi, ma di solito sono brevi. A molti utenti piace creare e distribuire “gifset”, raccolte di animazioni GIF, disegni e foto correlate. Al centro c’è il pulsante Reblog, con il quale inoltri il post di qualcun altro al tuo feed Tumblr e opzionalmente aggiungi tag o commenti descrittivi.

Nota: Tumblr ha sviluppato una cultura davvero unica negli ultimi anni. Non c’è niente di male nel guardare il gatto che esce dall’albero.

Menti (https://minds.com)

Minds esiste dal 2015 ed è orgoglioso di credere nella libertà di parola. L’app è open source, il che significa che chiunque può vedere e utilizzare il codice. Minds ti offre una versione minimalista del design di Twitter. L’app funziona quasi allo stesso modo.

Ci sono solo alcune differenze principali: Minds ti consente anche di creare post sul blog più lunghi, oltre a post simili a Twitter. Puoi mettere a punto l’algoritmo dell’app stessa, ad esempio indicando quanto spesso vuoi confrontarti con opinioni che non sono le tue.

Infine, Minds utilizza la tecnologia crittografica e le monete crittografiche. Unica pecca per alcuni utenti: non c’è una forte moderazione.



Guarda i nostri video tecnici qui sotto:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *