Lunghe code a Schiphol il primo fine settimana di luglio | Interno

Secondo un giornalista di ANP a Schiphol, la maggior parte delle persone sembra accettare la folla. In realtà non si tratta di reazioni rabbiose da parte dei viaggiatori in attesa. Tuttavia, molte persone sembrano essere preoccupate se riusciranno a prendere il volo. Uno sguardo ai tabelloni delle partenze mostra che ci sono anche varie cancellazioni e ritardi.

A causa della carenza di personale negli addetti ai bagagli e nella sicurezza, Schiphol aveva precedentemente previsto che far fronte a grandi folle estive sarebbe stato molto difficile. Sono state quindi annunciate misure e alle compagnie aeree è stato chiesto di limitare il numero di viaggiatori giornalieri.

“A volte ci sono persone in coda fuori dalla sala partenze. Ma continuerà”, ha detto una portavoce di Schiphol. Secondo lei, la folla è paragonabile ai fine settimana precedenti.

Si specifica che il massimo comunicato in precedenza per il numero di viaggiatori che possono partire al giorno si applicherà solo a partire dal 7 luglio. Ma secondo lei, Schiphol cerca in diversi modi di gestire i flussi di passeggeri nella giusta direzione. Ad esempio, il personale dell’ufficio temporaneo viene impiegato per aiutare e speciali allenatori di sicurezza spiegano alle persone in coda cosa dovrebbero e non dovrebbero uscire dai loro bagagli ai controlli di sicurezza.

appiattire

Lunedì minaccia un nuovo problema. Quel giorno le organizzazioni di agricoltori hanno annunciato di voler chiudere il paese, inclusa la discussione delle azioni a Schiphol. Schiphol consiglia ai viaggiatori di venire il più possibile con i mezzi pubblici il lunedì per evitare blocchi. L’aeroporto e il Royal Netherlands Marechaussee si stanno preparando a diversi scenari, ma non vogliono entrare nei dettagli in merito. Anche la Difesa è pronta ad aiutare Schiphol lunedì.

READ  Carovita, nel bergamasco un'emorragia da 500 milioni: "Sarà un Natale povero"

Il mondo dei viaggi non sta affrontando problemi solo nei Paesi Bassi. Questo fine settimana, ad esempio, c’è uno sciopero all’aeroporto di Parigi Charles de Gaulle. Di conseguenza, un volo su cinque dal più grande aeroporto francese non avrà luogo sabato. Gli attivisti vogliono un aumento sostanziale della paga ora che il traffico aereo internazionale sta riprendendo e l’inflazione è aumentata notevolmente.

Perché Schiphol ha ignorato tutti i consigli per evitare la folla in aeroporto? Questo e altro in un nuovo episodio del podcast di viaggio Check In:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.