Nessun ufficiale olandese o belga alla polizia europea pattuglia Benidorm e Alicante

ALICANTE – L’estate è iniziata e il numero di visitatori stranieri ad Alicante e Benidorm è tornato ad aumentare. Significa anche che si parlano più lingue e purtroppo ci sono più problemi da risolvere per la polizia. Per facilitare questo processo e il contatto con la polizia, una squadra di polizia europea di diverse nazionalità pattuglia le strade di Alicante e Benidorm. Ma anche quest’anno non sono coinvolti agenti olandesi e belgi.

Gli agenti stranieri fanno parte del progetto “Comisarías Europeas” in cui la polizia nazionale è accompagnata da colleghi stranieri in diverse destinazioni popolari della Spagna. In questo caso lo è Alicante (prima volta quest’anno) e Benidorm ma gli agenti stranieri saranno visti anche a Estepona, Granada, Ibiza, Madrid, Malaga, Marbella, Palma di Maiorca, Santiago de Compostela e Vigo.

Ma come abbiamo scritto prima, in questo progetto non sono coinvolti agenti olandesi o belgi, ma sono coinvolti agenti provenienti da Francia, Italia e Germania. Le strade sono pattugliate da tre o quattro, sempre con un poliziotto della Policía Nacional spagnola, della Polizia nazionale francese e della Polizía di Stato italiana. Nel caso di Alicante e Benidorm si aggiungerà anche un agente della Bundespolizei tedesca.

Questo cooperazione internazionale di polizia nelle popolari destinazioni estive spagnole si svolge dal 2008. In quell’anno, la polizia spagnola ha iniziato a collaborare con la polizia francese, seguita nel 2012 da ufficiali portoghesi, nel 2014 da ufficiali italiani e nel 2020 dalla polizia tedesca. La domanda è se verranno mai aggiunti agenti olandesi e belgi, dato che ci sono molti visitatori olandesi e belgi nelle suddette destinazioni durante i mesi estivi. Sarà sicuramente facile per molti lettori che visiteranno questi luoghi popolari.

READ  addio all'inviato storico della Rai-Corriere.it di Mosca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.