Mappatura della frammentazione dei Paesi Bassi politici

Sommario dell’articolo

La mappa del più grande partito per comune tra il 2003 e il 2023 mostra chiaramente come sta avvenendo la frammentazione politica dei Paesi Bassi. Il risultato di PS2023 ne sarà un’ulteriore prova.

Leggi l’articolo completo: Mappatura della frammentazione della politica olandese

momento della lettura: 4 minuti

15 marzo 2023

A meno di 2 mesi dalle elezioni provinciali, è sempre più evidente che si va verso un risultato che confermerà ulteriormente la frammentazione politica dell’Olanda. La composizione del nuovo Senato, che sarà eletto a consiglio provinciale nel maggio 2023, renderà ancora più difficile ottenere le maggioranze. I partiti di governo detengono attualmente 32 dei 75 seggi al Senato. Questo sembra scendere sotto la soglia dei 30, tanto più che il CDA è ora in una posizione peggiore rispetto a marzo 2019, quando questo partito aveva ancora l’11% dei votanti. Un dimezzamento di questo risultato è in linea con le aspettative.

Una questione rilevante per la politica all’Aia sarà se la combinazione PvdA-GroenLinks conquisterà abbastanza seggi al Senato per aiutare tutti e quattro i partiti al governo a ottenere la maggioranza. Nel 2019, i due partiti messi insieme raggiungevano ancora oltre il 19%, ma 2 anni dopo, durante le elezioni legislative, erano scesi a meno dell’11%. Queste due parti sono ora unite a Peil.nl al 15%.

Questa attesa ulteriore frammentazione può essere chiaramente visualizzata utilizzando una serie di mappe dei Paesi Bassi. Per poter vedere bene questi modelli, ho realizzato delle mappe, sempre basate sul numero attuale dei comuni. Attualmente nei Paesi Bassi ce ne sono 342. In media, negli ultimi 20 anni, più di 7 comuni all’anno sono scomparsi a causa di riorganizzazioni comunali. Quando i comuni sono stati accorpati durante questi 20 anni, i risultati sono stati sommati per migliorare la comparabilità nel tempo.

READ  Centinaia di richiedenti asilo aspettano fuori sotto la pioggia a Ter Apel

Quando facevamo ancora grandi feste

Nel secolo scorso, il PvdA e il CDA (oi suoi tre predecessori) hanno generalmente ricevuto più del 60% dei voti. In gran parte dei comuni, il PvdA o il CDA era il partito più numeroso. Nelle elezioni provinciali del 2003, i due partiti hanno vinto insieme il 52%. Il terzo, il VVD, ha raggiunto il 18%. Questa mappa mostra come questi tre partiti fossero i più grandi in quasi tutti i comuni.

Il CDA è stato il partito più numeroso nella maggior parte dei comuni, seguito dal PvdA. Il VVD era il più importante in una ventina di comuni. Il SGP era il più grande in sei comuni e la ChristenUnie in due comuni (Bunschoten e Urk). La D66 è diventata la più grande di un comune (Gennep).

Le elezioni provinciali 2019

Durante questo secolo, abbiamo visto nella maggior parte delle elezioni che i maggiori partiti non hanno più raggiunto i punteggi del PvdA o del CDA nel secolo precedente. L’unica eccezione sono state le elezioni alla Camera dei rappresentanti nel 2012 dove, a causa della disputa tra Rutte e Samsom, il VVD e il PvdA hanno ottenuto ciascuno circa il 25%. Ma dopo che il VVD e il PvdA hanno formato insieme un governo, il PvdA è crollato a livello elettorale. Nelle elezioni parlamentari del 2021, il PvdA ha ottenuto solo il 6% dei voti.

Le elezioni provinciali del 2019 sono state speciali perché per la prima volta un partito diverso da CDA, PvdA o VVD è diventato il più importante. Il FVD ha raggiunto quasi il 15% e quindi è diventato leggermente superiore al VVD. Poiché nessun partito era veramente dominante elettoralmente, la mappa del più grande partito per comune nel 2019 è un mosaico molto più ampio di quello del 2003.

READ  Fatture fiscali, condono anticrisi. Nel decreto Sostegno anche un risarcimento per 11 miliardi

Mappatura della frammentazione dei Paesi Bassi politici - 59423FVD, VVD e CDA sono i partiti che conoscono la maggior parte dei Comuni dove sono diventati i più importanti. Vediamo altre sette parti sulla mappa. GroenLinks, soprattutto nelle città studentesche, PvdA solo in pochi comuni del Nord-Est, PVV in pochi comuni del Sud, SP in tre comuni, ChristenUnie e SGP in una fascia diagonale da sud-ovest a nord -est (la “cintura biblica”).

La possibile mappa di PS2023

Ovviamente non conosciamo ancora i risultati delle elezioni del 15 marzo. Ma è certo che la mappa restituisce un quadro frammentato almeno quanto nel 2019. Anche se in parte riguarderà altri partiti. Perché rispetto a quattro anni fa, FVD e CDA sono diminuiti drasticamente e BBB e JA21 sono aumentati notevolmente.

Abbiamo sviluppato un modello in cui, sulla base del sondaggio nazionale di Peil.nl, delle transizioni tra i partiti del nostro sondaggio e dei dati storici per comune, possiamo stimare quale partito diventerà il più grande per comune il 15 marzo. . (Questo modello è stato utilizzato anche da noi, con una serie di aggiustamenti, nelle serate dei risultati che abbiamo fornito nelle ultime elezioni tramite Internet e Salto).

Va ovviamente notato che nei prossimi due mesi potrebbero verificarsi cambiamenti nelle preferenze politiche e che in molti comuni le differenze tra i principali partiti sono limitate. Questo è il risultato del calcolo basato sull’indagine di metà gennaio 2023.

Mappatura della frammentazione dei Paesi Bassi politici - 59424

Rispetto al 2003 le differenze sono enormi. Il CDA non sembra più essere il più importante in nessun comune e il PvdA solo un piccolo numero. Il VVD diventa il partito più numeroso nel maggior numero di comuni. Seguito da vicino dal BBB. Vediamo anche il PVV in molti comuni, ma più diffuso in tutto il paese. JA21 sta andando bene nell’area di Rotterdam. Consideriamo GroenLinks il più grande nella maggior parte dei comuni, dove anche questo partito è diventato il più grande nel 2019. Infine, il gruppo di SGP e ChristenUnie può essere nuovamente visto in diagonale in tutto il paese. Solo nel nord-est del paese di più. BBB e PVV predominano lì.

READ  L'auto elettrica con roulotte spesso è troppo pesante per la tua patente: puoi farcela | Vacanze

Più che nel 2019, la mappa mostra la grande differenza tra Randstad da un lato e Nord, Est e Sud-Est dall’altro.

Poco prima delle elezioni presenteremo la mappa attuale, basata sui sondaggi dell’epoca.

Questo sito è alimentato dal sostegno finanziario dei visitatori e non ha paywall o inserzionisti. Clicca qui se vuoi fare una (piccola) donazione. I nostri ringraziamenti sono grandi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *