Monza avvia un’indagine su larga scala sulla cattiva condotta dei fan a GP d’Italia |  ADESSO

Monza avvia un’indagine su larga scala sulla cattiva condotta dei fan a GP d’Italia | ADESSO

Il circuito di Monza ha annunciato mercoledì un’importante indagine sulla cattiva condotta degli spettatori al Gran Premio d’Italia. Diversi fan hanno affermato di essere stati molestati in pista da altri visitatori durante il fine settimana.

I video che circolano sui social media mostrano i fan di Max Verstappen che vengono convocati da uomini in maglia Ferrari per togliersi i berretti della Red Bull. Ci sono anche immagini di canti in cui Verstappen e la sua famiglia vengono insultati verbalmente in italiano.

“Per l’autodromo di Monza, è fondamentale che tutti i tifosi vivano un’esperienza piacevole della loro visita”, ha scritto il circuito in una nota, senza menzionare alcun comportamento scorretto concreto. “Ecco perché abbiamo avviato un’indagine su vasta scala e verranno prese le misure necessarie per garantire che ciò non accada di nuovo in futuro”.

Verstappen, fischiato in ogni intervista rilasciata in pista, ha vinto il Gran Premio d’Italia. L’olandese è coinvolto in una battaglia per il titolo in questa stagione con il pilota Ferrari Charles Leclerc, tra gli altri.

Non è stata la prima volta quest’anno che i fan si sono lamentati dopo una visita a un Gran Premio. In Austria sono stati segnalati casi di molestie nei confronti delle donne. Ci sono state lamentele simili al Gran Premio d’Olanda a Zandvoort.

La stagione di Formula 1 proseguirà il 2 ottobre con il Gran Premio di Singapore. Il leader della Coppa del Mondo Verstappen ha la sua prima possibilità di estendere il suo titolo mondiale sul circuito di Marina Bay Street. Ci sono ancora cinque gare da disputare dopo.

READ  Den Helder invia conferenza in Italia per la Giornata Europea del Mare 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *