Nel Regno Unito, la variante Delta con una prevalenza del 90%. “Su tutti i 42 decessi, 12 erano stati vaccinati”

Nel più Europa vaccinato, a partire da immunizzazione che è diventato un prototipo virtuoso in tutto il mondo per velocità e capillarità, oggi è la variante che preoccupa Delta (cioè indiano). Se nei giorni scorsi il ministro della Salute britannico British Matt Hancock aveva dichiarato che era “40% in più trasmissibile” solo quello inglese, oggi questa cifra è rivista da Sanità pubblica Inghilterra (Phe), che porta il tasso a 60%. Lo stesso istituto conferma inoltre che il 90% dei nuovi casi in Inghilterra è dovuto alla mutazione Delta: nel Regno Unito Finora sono stati diagnosticati 42.323 casi, con un aumento di 29.892 infezioni rispetto a una settimana fa, secondo i dati del sistema sanitario britannico. E nelle ultime 24 ore il numero dei contagi è salito a 8.125 dai 7.393 di ieri, il livello più alto da allora febbraio. I morti sono 17 contro 7 di ieri. Il Associazione medica britannica – segnalalo Custode – ha invitato a ritardare l’allentamento delle ultime restrizioni rimaste, che il governo ha previsto di revocare il 21 giugno, a causa del “rapido aumento” dei casi.

Morti causate dalla variante Delta – Tuttavia, Phe ritiene “incoraggiante” che questo aumento di contagio non è accompagnato da un proporzionale aumento dei ricoveri nelle stesse proporzioni. Va notato, tuttavia, che è solo Inghilterra finora sono morti del tutto 42 persone per il variante indiana e di questi, 12 avevano ricevuto una doppia dose di vaccino per almeno 14 giorni. Dei restanti, 23 non erano vaccinati e 7 avevano ricevuto la prima dose da almeno 21 giorni.

Il tasso di crescita dei casi ‘Delta’ – È in aumento in tutte le regioni del Paese e conta 39.061 casi in Inghilterra, 3.035 pollici Scozia, 184 pollici Galles e 43 in Irlanda del Nord. Il dottore Jenny harry, direttore dell’Agenzia per la sicurezza sanitaria del Regno Unito, ha dichiarato: “Con l’aumento dei casi di varianti Delta in tutto il paese, il vaccinazione è la nostra migliore difesa. Se sei idoneo, per favore fatti vaccinare e ricorda che due dosi offrono una protezione significativamente maggiore di una”.

READ  Le ultime notizie sull'emergenza Coronavirus nel mondo: il contagio e l'evoluzione della situazione in ogni Paese

Superare la variante Delta su quello Alfa, ha spiegato Hancock, si è svolto a maggio presso May Grandioso Bretagna: la variante Delta, visto per la prima volta in India, è diventato dominante e ha superato quella che era stata la protagonista dell’ultima intensa ondata di Covid-19 sul suolo britannico, originariamente identificato in Kent. Secondo a studio epidemiologico, città di Tempo finanziario, i casi di Covid-19 in UK sono più che raddoppiati la scorsa settimana. Tim Spettro, del King’s College di Londra, autore principale dello studio, attribuisce la crescita delle infezioni all’aumento dei contatti sociali e alla variante altamente trasmissibile Delta, ora il ceppo dominante nel Regno Unito. L’esperto sottolinea che il Covid-19 è diventato “un’epidemia tra le popolazioni non vaccinate e parzialmente vaccinate”, aggiungendo che le persone completamente vaccinate hanno “una protezione molto maggiore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *