ondata di freddo lunedì 24, possibili fiocchi di neve sulle coste

WeatherWeb

In un contesto barico generale ancora dedito ad un sostanziale equilibrio tra le forze anticicloniche e quelle del flusso freddo artico in corrispondenza del Mediterraneo centrale, è da evidenziare un nuovo forzamento temporaneo da correnti fredde, con previsioni meteorologiche continentali retrograde abbastanza significative. Un vero e proprio Raid di correnti molto fredde provenienti dall’Est Europa, si stima con isoterme intorno ai 1.500 m fino a -9/-10°C e in grado di abbassare notevolmente le temperature fino a portare il punto di congelamento quasi vicino al suolo, avviene tra la notte di lunedì e poi per il corso di lunedì 24 stesso.

Le aree più esposte saranno essenzialmente quelle del centro-sud e più del medio-basso Adriatico e dei relativi Appennini, quindi di Puglia, Lucania e localmente anche della Campania interna, con i valori più bassi di -9/-10 °C a quota 1500 m prevista tra Puglia e Lucania; freddo moderato anche verso il medio Adriatico. Nella prima parte del raid, quando la regione non sarebbe ancora così fredda, può verificarsi anche la fase più instabile, soprattutto lunedì notte. In questa fase possono arrivare nubi più compatte verso le Marche meridionali, l’Abruzzo, il Molise, la Campania orientale e fino a Lucania, Calabria, Sicilia settentrionale/nordorientale, associate a precipitazioni sparse che possono essere nevose ad altitudini collinari o moderatamente elevate. Non si tratterà di fenomeni particolarmente importanti, mediamente suscettibili di provocare imbianchimenti o al massimo 1/2 cm sulle zone circoscritte in azzurro; localmente possono esserci accumuli anche fino a 4 cm su quelli colorati in Lilla. Lunedì arriverà aria ancora più fredda ma l’instabilità, dovuta alla mancanza di contrasti termici, potrebbe diminuire notevolmente o rimanere solo residua e localizzata. In questo caso possono essere possibili esplosioni fino alle pianure delle aree peninsulari fino alla Lucania, alla Puglia e, forse, in quest’ultima regione anche sulle coste. L’azione del freddo non interesserà in alcun modo le regioni del medio-alto e Tirreno settentrionale, dove il tempo continuerà a mantenersi stabile e in gran parte soleggiato. Maggiori dettagli sul Cold Raid previsto tra lunedì sera e lunedì, nei nostri prossimi aggiornamenti.

READ  GRAN BRETAGNA di nuovo in ALLERTA, in aumento INFEZIONI e MORTALITA'. LE RAGIONI e la SITUAZIONE »ILMETEO.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *