Open Arms, il Senato autorizza il processo di Matteo Salvini: 149 voti a favore, 141 contrari. La sua difesa: "Processo politico, un dono"

Open Arms, il Senato autorizza il processo di Matteo Salvini: 149 voti a favore, 141 contrari. La sua difesa: “Processo politico, un dono”

Matteo Salvini può andare a processo con l’accusa di plurale rapimento e rifiuto di documenti ufficiali: da Senato è arrivato all’autorizzazione a procedere in merito Braccia aperte, la nave della ONG spagnola partì per 20 giorni nel Mediterraneo con a bordo 164 migranti anno Domini agosto 2019, quando Salvini era ministro degli Interni e bloccare l’atterraggio. PER Palazzo Madama Li avevamo 149 si all’autorizzazione a procedere. Il rapporto del Consiglio Immunità è stato respinto, il che era contrario al processo: ha solo ricevuto 141 voti favorevoli. La reazione di Salvini dura: “Contro di me celebra il Palamara, i codardi, il contrabbandieri e chi preferiva la poltrona alla dignità. Sono orgoglioso di aver difeso l’Italia: lo farei ancora e ancora Lo farò e basta con il Lega al governo “.” Vado avanti, con la testa alta e con la coscienza pulita, guarderò i miei figli negli occhi “, ripeté Salvini, che ricevette immediatamente il sostegno e la difesa di Silvio Berlusconi: “Ancora una volta, iluso politico del giustizia è l’arma con cui la sinistra vuole sbarazzarsi degli avversari. È lo stesso metodo che hanno usato contro di me“Dice il leader di Forza Italia un’ Apri Studio, parlando di “assolutamente metodi inaccettabile in una vera democrazia ”.

Il risultato del voto è diventato scontato solo questa mattina, quando Matteo Renzi lo ha annunciato Italia Viva avrebbe votato a maggioranza per il sì al processo Salvini. Il leader della Lega a Palazzo Madama si è difeso tornando a parlare di un “processo politico“E definire il premier Giuseppe Conte “Complice” di quello che è successo. “Ringrazio coloro che mi mandano in giudizio, perché mi fa un regalo“Disse Salvini.” Non c’era responsabilità collegiale del governo, come si può leggere dalla corrispondenza di quei giorni, in cui il contrarietà del primo ministro alle decisioni prese “, ha risposto il senatore durante le dichiarazioni di voto Pietro Grasso.

Con il sì di Italia Viva anche la richiesta di processo aveva tutti i numeri da passare Emma Bonino si è dichiarato a favore. Fino a ieri, tuttavia, la tendenza di Iv sembrava un altro: Renzi, anche in questo caso l’ago della scala per avere i numeri a Senato, ha sposato una linea di garanzia che spiega che voleva prima “leggere le carte”. Quindi la curva dell’ultimo minuto, che ricorda ciò che è accaduto nel caso del ministro della giustizia Buona fede, quando Renzi, trasmettendo una mozione di sfiducia nei suoi confronti, aveva minacciato di aprire una crisi del governo.

READ  Europa (League) ha scoperto Colombo. Obiettivi iniziali e parola d'ordine: umiltà

Dalle panchine del Senato, Salvini iniziò la sua difesa rispondendo a Renzi: “Noto il silenzio delle Cinquestelle, meglio del supercazzole di Renzi. Vedo che ha come modello De Gasperi ma si comporta come uno Scilipoti qualsiasi “. Il secondo attacco è per il governo e il presidente Conte: “Il premier era perfettamente complice di una crimine che è inesistente “, ha affermato. Salvini Ma in quei giorni di agosto 2019 detto una versione diversa: “Conte mi ha scritto per atterrali – ha detto – risponderò che non è chiaro perché debbano sbarcare in Italia “.

Discorso di Salvini – Il leader della Lega al Senato parla ripetutamente di “a processo politico“Nel suo discorso:” Stasera dovrò spiegare ai miei genitori figli maschi quel papà viene processato perché è un delinquente chi ha difeso i confini, questo è l’unico peso che porto ”. Per Salvini l’Open Arms è “uno nave pirata“E” se c’è qualcuno che ha messo le persone a rischio, è suo comandante, non il ministro degli interni. ” “Andrò fino alla fine senza chiedere aiuto a nessuno. Ci opponiamo alle idee ad altre idee politiche non tribunali, l’unica corte è quella del voto “, aggiunge il leader della Lega.” Ringrazio coloro che mi mandano in giudizio, perché mi fa un regalo: Ci vado con la testa alta e la schiena dritta ”, ha concluso il suo discorso nell’aula di Palazzo Madama.

Dichiarazioni di voto – Al termine della discussione generale, Maurizio Gasparri difese la decisione della giunta di non mandare Salvini sotto processo: “Fu un’azione del governo sui flussi migratori”. “Spero che la relazione della Giunta sarà votata” contrariamente all’autorizzazione del processo, ha proseguito, “sarebbe un’occasione trasversale per affermare che si tratta di un resoconto da governare e un resoconto da cogliere un’occasione per fermare l’uso politico della giustizia, è un’opportunità per tutti “. Quindi ha avviato il dichiarazioni di voto e il senatore intervenne Pietro Grasso: “Poiché non esiste un accordo tra i ministri competenti, non può essere definito come atto del governo la misura decisa dall’allora ministro degli Interni. Non c’era responsabilità collegiale del governo, come si può leggere dalla corrispondenza di quei giorni, in cui il contrarietà del premier alle decisioni prese “, ha spiegato il senatore del LeU.

Discorso di Renzi – Poco prima, Renzi nella stessa Camera ha spiegato: “Non dobbiamo rispondere alla domanda, non se Salvini ha commesso reati o meno, o se è stato accompagnato da altri membri del governo. Per questo il giudiziario. Ma se ci fosse interesse pubblico. E per me non vi è alcun interesse pubblico a tenere una barca al largo della costa “, ha detto, sostenendo poi quello Italia Viva non ha “cambiato idea” perché, ha aggiunto, “lo abbiamo sempre fatto pensiero che quella gestione della politica migratoria sia in Europa sia stata un errore. Non ho bisogno di dirlo M5S e Salvini, forse devo dire a quella parte della sinistra che ha affermato che eravamo la brutta copia della destra quando siamo andati a raccogliere il migranti morto. Eravamo questi, qualcosa di diverso da te. “

READ  Coronavirus in tutto il mondo, la pandemia accelera negli Stati Uniti: una morte al minuto. In Brasile 69 mila nuovi casi in un giorno

Prima delle dichiarazioni di Renzi in classe, tuttavia, il capogruppo di Iv in Aula Davide Faraone sembrava confermare la posizione della parte contraria all’autorizzazione, sottolineando che la responsabilità della decisione di Salvini era attribuibile a tutto il governo. Stessa posizione del Presidente del Consiglio di autorizzazione del Senato Maurizio Gasparri, che all’apertura della sessione ha ricordato che “la proposta di non autorizzare il processo è stata approvata a maggioranza dal Consiglio. Salvini, nella relazione Braccia aperte, ha agito in concerto con i ministri della Difesa e dei Trasporti, con un atto del governo collegiale “.

L’investigazione – Era stato aperto dalla Procura di Agrigento guidata da Luigi Patronaggio e poi passò al Tribunale dei Ministri di Palermo, che accusa il leader del Lega sequestro di persona per bloccare l’atterraggio di migranti a bordo della nave nave della ONG quando era ministro degli interni. L’ex ministro degli interni e vicepremier è accusato di rapimento multiplo e rifiuto di atti ufficiali per aver trattenuto nel 2019 a bordo della nave – al largo di Lampedusa – 164 migranti sono poi caduti nell’ordine del procuratore di Agrigento, dopo venti giorni. Per i giudici del Tribunale dei ministri non è stato possibile invocare motivi di sicurezza.

Le fasi – Era il 20 agosto nel 2019 quando il procuratore capo di Agrigento, Luigi Patronaggioe l’aggiunta Salvatore Vella organizzato il crisi stima della Open Arms – nave di ricerca e salvataggio dell’omonima ONG spagnola – e dellasbarco immediato dei migranti a bordo. Il dossier di indagine, contro sconosciuti, era stato aperto per omissione e rifiuto di atti ufficiali e rapimenti. Quello era il giorno dell’ispezione all’Open Arms, dove erano rimasti a bordo 88 migranti delle iniziali 164 salvataggio nelle acque libiche di Sar. All’inizio di ottobre, i pubblici ministeri di Agrigento sono andati al Viminale, a Roma, per scoprire chi non aveva dato il via libera sbarchi nei casi di Sea Watch 3 e Open Arms. A metà novembre, per rapimento e omissione di atti ufficiali in concorso – crimini commessi a Roma dal 14 al 20 agosto – l’ex Ministro degli Interni Matteo Salvini è stato iscritto, dal Procuratore di Agrigento, nel registro di indagato e le carte furono inviate a Palermo. Il 29 novembre il procuratore di Palermo ha inviato i documenti relativi alla procedura contro Salvini corte dei ministri. Lo scorso 1 febbraio, la corte dei ministri di Palermo chiese al Senato autorizzazione a procedere: oggi in poi risposta finale della Camera.

READ  Playoff Serie B: lo Spezia in rimonta contro il Chievo e va in finale | notizia

Supporta ilfattoquotidiano.it: mai come adesso
abbiamo bisogno di voi.

In queste settimane di pandemia, noi giornalisti, se facciamo il nostro lavoro con coscienza, svolgiamo un servizio pubblico. Questo è anche il motivo per cui ogni giorno qui su ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire centinaia di nuovi contenuti gratuitamente a tutti i cittadini: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste con esperti, sondaggi, video e molto altro. Tutto questo lavoro, tuttavia, ha un grande costo economico. La pubblicità, in un’epoca in cui l’economia è stagnante, offre entrate limitate. Non in linea con il boom dell’accesso. Questo è il motivo per cui chiedo a coloro che leggono queste righe di supportarci. Per darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventa un utente di supporto cliccando qui.

Grazie
Peter Gomez

Ma ora siamo noi quelli che hanno bisogno di te. Perché il nostro lavoro ha un costo. Siamo orgogliosi di poter offrire centinaia di nuovi contenuti ogni giorno gratuitamente a tutti i cittadini. Ma la pubblicità, in un’epoca in cui l’economia è stagnante, offre entrate limitate. Non in linea con il boom dell’accesso a ilfattoquotidiano.it. Per questo motivo ti chiedo di supportarci, con un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino a settimana. Una piccola ma fondamentale somma per il nostro lavoro. Aiutaci!
Diventa un utente di supporto!

Con gratitudine
Peter Gomez


ilFattoquotidiano.it

Sostieni ora


Pagamenti disponibili

Articolo precedente

Open Arms, il voto sulla richiesta di processo per Matteo Salvini al Senato. Segui la trasmissione in diretta

Il prossimo


Prossimo articolo

Open Arms, Renzi: “Non c’era interesse pubblico. La scelta di Salvini fatta per aumentare il consenso e il follower sui social network “

Il prossimo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *