Parliamo di antibiotici – Salute

Parliamo di antibiotici – Salute

Il 18 novembre segna l’inizio della Settimana mondiale di sensibilizzazione sugli antibiotici. Per questo FPS Public Health e i suoi partner lanciano una nuova campagna di sensibilizzazione per far “parlare di antibiotici” cittadini e operatori sanitari.

Gli antibiotici aiutano il nostro corpo a combattere alcune infezioni batteriche e sono assolutamente necessari per trattare alcuni pazienti. Tuttavia, i batteri possono resistere o diventare resistenti a questi trattamenti, soprattutto quando gli antibiotici vengono utilizzati in modo inappropriato. Questo fenomeno è chiamato AMR o resistenza antimicrobica Nominato. La resistenza antimicrobica minaccia la nostra salute e, secondo recenti dati dell’ECDC, più di 35.000 europei muoiono ogni anno a causa di infezioni resistenti agli antibiotici.

Una droga poco conosciuta

L’Eurobarometro, condotto tra 25.511 europei, di cui 1.033 belgi, fornisce una panoramica dell’atteggiamento degli europei nei confronti degli antimicrobici e degli antibiotici in particolare. In Belgio, solo il 59% degli intervistati sa che gli antibiotici non sono efficaci contro i virus. 3 belgi su 10 sanno che gli antibiotici perdono il loro effetto se vengono usati senza motivo, che dovresti smettere di prenderli solo dopo la completa guarigione, che spesso causano effetti collaterali come la diarrea e che non agiscono contro il comune raffreddore .

Piano Sanitario Nazionale Unico

Nell’ultimo decennio, l’uso di antibiotici in Belgio è diminuito, sia nel campo della salute umana che animale. A fine 2021 è stato validato il piano nazionale “One Health” per combattere la resistenza agli antibiotici. Chiede una maggiore cooperazione tra i settori della salute umana, della salute animale e dell’ambiente. Per la prima volta, tutti questi settori hanno lavorato insieme per sviluppare una nuova campagna di sensibilizzazione.

READ  Record di calcolo: numero radice cubica di 36 cifre calcolato | Interno

Campagna “Parliamo di antibiotici”.

La campagna evidenzia le domande che i pazienti o i proprietari di animali domestici possono avere e li incoraggia a dialogare con gli operatori sanitari. Scopri la campagna www.praatoverantibiotics.be .

Gli antibiotici aiutano il nostro corpo a combattere alcune infezioni batteriche e sono assolutamente necessari per trattare alcuni pazienti. Tuttavia, i batteri possono resistere o diventare resistenti a questi trattamenti, soprattutto quando gli antibiotici vengono utilizzati in modo inappropriato. Questo fenomeno è chiamato RAM o resistenza antimicrobica. La resistenza antimicrobica minaccia la nostra salute e, secondo recenti dati dell’ECDC, più di 35.000 europei muoiono ogni anno a causa di infezioni resistenti agli antibiotici. In Belgio, solo il 59% degli intervistati sa che gli antibiotici non sono efficaci contro i virus. 3 belgi su 10 sono consapevoli che gli antibiotici perdono la loro efficacia se vengono usati senza motivo, che è sufficiente interromperne l’assunzione dopo il ciclo completo, che spesso causano effetti collaterali come la diarrea e che non agiscono contro il comune freddo. Nell’ultimo decennio, l’uso di antibiotici in Belgio è diminuito, sia nel campo della salute umana che animale. A fine 2021 è stato validato il piano nazionale “One Health” per combattere la resistenza agli antibiotici. Chiede una maggiore cooperazione tra i settori della salute umana, della salute animale e dell’ambiente. Per la prima volta, tutti questi settori hanno collaborato allo sviluppo di una nuova campagna di sensibilizzazione che evidenzi le domande che i pazienti o i proprietari di animali domestici possono avere e li incoraggi a dialogare con gli operatori sanitari. . Scopri la campagna su www.praatoverantibiotica.be.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *