Per la tua salute

Per la tua salute

Ricciolo di Leo van Stijn

2 maggio, 15:00

Generale

“Cosa stai guardando, giovanotto?” venne una voce femminile comprensiva accanto a me. “Non dovresti danneggiare de oferkant?” Vedo oek muir door laoterije. Devi sbrigarti e non lo vedi.” Ci fermammo davanti al semaforo pedonale ed entrambi guardammo la Kolping House, vecchia di quasi 140 anni, che sta per avere un nuovo scopo. “Dir I was permesso di entrare. Accidenti al film e con Kernefal. C’è stato un bel momento. Ancora troppo magro per tutti. Ok feur normale mio. ”

Ride a quell’espressione. “Duir fuulde you gin kapsones. Dovrei incontrare il mio Adje con il giurato giallo che passeggiava dolcemente. Abbiamo iniziato con il motto: festa, kiander e piacere, muir ‘t è diventato suipe, wiefe en geseik”, ha detto chiaramente. Il divorzio e la divisione del patrimonio erano un ricordo del passato senza ulteriori problemi. “Quindi sono faok nuir your cancellato SoapTheaoter um wir wa fan ‘t lefe te maoke. Sciocco ridere!”

Non aveva fretta di attraversare quando il nostro semaforo è diventato verde, quindi abbiamo accostato. “La buona vecchia cravatta. Nuir di Schouwburg Non sono mai andato a trovarti. Non limitarti a sederti lì.

La vita era andata avanti a singhiozzo dopo il suo divorzio. Amici e conoscenti hanno mostrato compassione e hanno dato nuova energia. “A un certo momento ho riconosciuto la mia stessa persona allo specchio. Che l’estetista di r oek nie mir iengeferft e il parrucchiere di r oek nie mir iengeferft. Ora il mio secchio è come quello del nulla. I suoi occhi umidi sottolineavano le sue parole. “Fan di huuserts, sono felice di tirarti su il morale. Ha un po’ di senso. Si asciugò gli occhi modestamente truccati con un elegante fazzoletto.

READ  oggi l'impatto della nube di particelle cariche con il campo magnetico del nostro pianeta

Accompagnati dal rumore del traffico in corsa, abbiamo guardato la caratteristica Kolping House. Il proprietario, Ton Hendriks, ha indicato che ci sono piani per creare un centro sanitario lì, tra le altre cose. L’aveva letto anche lei. “Forse kenne se duir nog wa fan mien maoke”, disse speranzoso. “Sai usare bene, allora vedi.”

Ridere fa davvero bene alla nostra salute…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *