Postepay, come comportarsi in caso di problemi e come evitarli

Momenti di paura per molti clienti PostePay che qualche giorno fa hanno segnalato vari disservizi e malfunzionamenti sui sistemi di pagamento. Tuttavia, è possibile difendersi. È come questo.

Foto © AdobeStock

Molte delle nostre abitudini sono cambiate negli ultimi due anni a causa del Covid, come il modo in cui comunichiamo con gli altri. Una chiara dimostrazione di ciò è il fatto che vi è stato un uso sempre più massiccio e diffuso delle varie dispositivi tecnologici, come smartphone e PC. Non si tratta solo di telefonate e invio di messaggi, ma anche di un vero e proprio boom nel mondo dell’e-commerce dovuto al fatto che sempre più persone decidono di utilizzare carta per effettuare i vari pagamenti. Tra questi c’è la carta Postepay, che ti consente di trasferire denaro in modo rapido e semplice.

Solo soffermandosi su questa mappa, molti hanno vissuto momenti di paura, a causa di diversi dservizi e malfunzionamenti sui sistemi di pagamento che sono stati trovati pochi giorni fa. Molti utenti hanno infatti segnalato di avere difficoltà sia nei negozi fisici che nei siti di e-commerce. E anche ieri, domenica Il 12 dicembre molti utenti hanno segnalato di non poter prelevare dagli sportelli automatici: “prelievo non disponibile”. Per fortuna tutto si è risolto nel giro di poche ore, ma la storia non è passata inosservata, al punto da indurre molti a chiedersi come procedere. evitare problemi in futuro. Quindi entriamo nei dettagli e vediamo tutto quello che c’è da sapere al riguardo.

Postepay, brivido per i nostri soldi: cosa è successo

Fino all’arrivo degli dei i problemi non te ne accorgi, eppure la tecnologia sta giocando un ruolo sempre più importante e preponderante nella vita di tutti i giorni. Dall’invio di messaggi, attraverso l’utilizzo dei social network, alla possibilità di potersi esibire Acquisti onlineIn effetti, sono tante le occasioni in cui ci affidiamo ai vari strumenti tecnologici.

READ  FCA e PSA rivedono l'accordo, maxi dividendo in contanti e asset

Allo stesso tempo, come è noto, esistono purtroppo possibili inconvenienti. Molti lo sanno bene Clienti PostePay che il 27 novembre hanno segnalato diverse inefficienze e malfunzionamenti su Downdetector sui sistemi di pagamento. In particolare, PostePay non avrebbe assolto prima di qualche ora alla sua funzione primaria, ovvero quella di effettuare acquisti. Molti utenti, infatti, hanno segnalato problemi nell’effettuare acquisti con le carte sia nei negozi fisici che sulle piattaforme di e-commerce.

Ma non solo, alcuni hanno anche denunciato l’impossibilità di effettuare il in carica altro prepagato. In serata, tuttavia, i problemi in questione sono stati superati. Molti hanno ipotizzato un attacco di hacker, ma a quanto pare non è stato così. Sembra infatti che il breve periodo di indisponibilità sia stato solo la conseguenza di una colloquio sul server generale.

Piccoli fastidi, invece, possono capitare tutti i giorni e non sempre, fortunatamente, sono attacchi da parte di malintenzionati. Nella maggior parte dei casi, a parte quanto accaduto con Postepay, si tratta semplicemente di un interruzione temporanea dei servizi, che si risolve in pochissimo tempo.

Postepay, attenzione ai pericoli: la trappola è dietro l’angolo

Allo stesso tempo, non dovresti mai abbassare la guardia, perché la trappola è sempre dietro l’angolo. Se è vero che quello che è successo il 27 novembre è stato solo un interruzione temporanea dei serviziD’altronde è bene ricordare che i truffatori sono sempre in azione.

Proprio in questo ambito vi avevamo parlato tempo fa di una truffa ai danni di tanti Titolari di carta Postepay che hanno dovuto affrontare addebiti non autorizzati. Una chiara dimostrazione di come non bisogna mai sottovalutare nulla.

READ  cosa fare ora per tornare a tutte le funzioni

Ci sono, infatti, diversi modi in cui i malintenzionati cercano di estorcere denaro e dati sensibili allo sfortunato addetto ai servizi. Questi includono falsi sms e-mail, con la quale invitano il destinatario della comunicazione a fornire gli estremi della sua carta, annunciando, ad esempio, la chiusura del conto, il falso invio di un pacco o servizi di vario genere. Qualunque sia il tipo di testo utilizzato, lo scopo è uno solo, vale a dire acquisire dati relativi a Postepay e quindi essere in grado di prelevare denaro all’insaputa della vittima.

Postepay, dalle truffe alle inefficienze: ecco come difendersi

Come tutti i metodi di pagamento, anche Postepay può quindi subire dei piccoli disservizi. Prima di allarmarsi, tuttavia, è una buona idea determinare il motivo di questo problema. Come già accennato, questi non sono sempre attacchi da parte di persone malintenzionate. Come è successo qualche giorno fa, infatti, è possibile che sia solo inefficienze momentanee, ad esempio, a causa di manutenzioni straordinarie o semplici fermi macchina dei sistemi operativi.

In quest’ultimo caso, come possiamo facilmente intuire, non possiamo fare molto, se non aspettare che il problema si risolva a monte. In caso di dubbio, tuttavia, consigliamo contatta il centro assistenza, in modo che tu possa ottenere maggiori informazioni al riguardo e assicurarti che si tratti di un cattivo servizio temporaneo. Lo stesso vale per altri problemi con la tua carta. Vale la pena ricordare, in questo contesto, che sul Sito Poste Italiane ci sono diversi numeri di telefono che puoi contattare per avere assistenza in base al tuo problema.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp, attenzione ai messaggi degli amici: la trappola è dietro l’angolo

Allo stesso tempo, non dovresti mai abbassare la guardia e restare attenzione ai vari tentativi di truffa. È proprio per questo motivo che prima di acquistare online è bene assicurarsi che sia un sito sicuro, altrimenti è meglio evitare. Ma non solo, non devi non cliccare mai su link sospetti, inviati ad esempio via e-mail o SMS, al fine di evitare qualsiasi inconveniente. Basta infatti prestare attenzione a piccoli e semplici accorgimenti per poter utilizzare le carte di pagamento e sfruttare le diverse possibilità che ci offrono, evitando di incappare in ogni tipo di problema.

READ  Le vecchie monete italiane valgono una fortuna: cosa sono?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *