Problemi con le capre: “Prenditi cura della nostra salute, puoi chiederlo, vero?”

Problemi con le capre: “Prenditi cura della nostra salute, puoi chiederlo, vero?”

GENDT – Perplessità e rabbia degli abitanti che vivono nei pressi delle stalle di capre a Gendt. Il comune di Lingewaard prevede di rilasciare un permesso per 2250 capre invece di 700. È un dato di fatto che esiste un legame tra capre e polmonite nella regione, ma fino a quando non sarà scientificamente provato il motivo, il comune non dice legalmente di poter fare altrimenti.

L’assessore Maarten van den Bos riconosce che i residenti che vivono vicino alle stalle delle capre corrono un rischio maggiore di ammalarsi. Ma secondo lui, non importa quante capre ci sono, solo che ci sono le capre. Secondo lui, l’aumento del numero di capre non aumenta il rischio.

Il problema è che la ricerca non è mai stata condotta sull’influenza del numero di capre. L’istituto di ricerca RIVM svolge le cosiddette indagini VGO (Bestiame e Salute dei Residenti). Ma questi non aiutano in questa discussione, spiega un portavoce del RIVM. “Semplicemente perché gli studi VGO non hanno indagato sulla relazione tra i disturbi polmonari e il numero di animali negli allevamenti. La ricerca è stata condotta solo sulla distanza tra le imprese e i residenti locali.

Più vicino vivi, maggiore è il rischio per la salute. Il GGD ha indicato questo rischio del 30% al comune due volte in un raggio di 2 chilometri. Questo rischio aumenta addirittura del 70% entro un raggio di 500 metri.

Il RIVM ritiene plausibile che il rischio per la salute aumenti effettivamente con il numero di animali, ma questo non può nemmeno essere stabilito sulla base degli studi VGO.

READ  Qual è il pianeta più freddo dell'intero sistema solare? Ecco la risposta scientifica

«Il giudice è stato chiaro, vero?

Anche l’avvocato dei residenti locali presume che ci sia un collegamento. L’avvocato Bastiaan Oudenaarden ha già vinto tre cause contro il comune di Lingewaard per le capre di Gendt. Oudenarden non vede altra scelta che citare in giudizio di nuovo il comune.

“Abbiamo pensato: dopotutto il giudice ha preso una decisione chiara”, reagisce sgomento Paul van der Krogt. “Mia moglie aveva una doppia polmonite. Non sono solo numeri. Puoi esprimerlo in percentuale e poi calcolarlo. Ma se tua moglie è malata a letto lì, cosa di cui dubiti: prenderà il suo posto… allora inizia davvero a funzionare”.

All’inizio di quest’anno il comune ha inviato una multa all’allevatore di capre perché ci sono 1500 capre in una stalla che non possono stare lì. La licenza che autorizzava questo numero è stata annullata dal tribunale. Di conseguenza, si applica nuovamente il permesso originale che consentiva solo 700 capre.

Nel frattempo, il comune intende rilasciare una nuova autorizzazione. Dall’applicazione rigorosa alla legalizzazione, ciò significa che il corso del comune sembra aver girato di 180 gradi. Come una foglia su un albero, secondo i residenti.

Ritengono che gli interessi di un singolo imprenditore prevalgano sulla salute dei residenti locali. Van der Krogt: “Non è una specie di diritto fondamentale? Che tu possa vivere sano? Sicuramente puoi chiedere questo ad un consiglio comunale: vuoi prenderti cura della nostra salute? E aggiunge che la situazione che si trascina da anni deve essere anche una tragedia per l’allevatore di capre. “Ho ancora la sensazione del figlio di un contadino.”

READ  Questa cura polmonare contro il covid è efficace, ma non accessibile a tutti per il prezzo elevato: 'Spero che lo rimborsino'

Il più sicuro possibile

L’assessore Maarten van den van den Bos afferma di non essere a conoscenza del complicato dossier. “Di certo non dormo bene su questo, perché allora il presupposto sarebbe che penso, beh, queste persone si stanno ammalando e non mi interessa. Ma se vogliamo adottare misure mirate, abbiamo bisogno di un quadro giuridico per adottarle. E questo permesso fornisce anche quel quadro. In modo da poter lavorare anche sulla situazione più sicura possibile per i residenti locali. »

Lingewaard non vuole aspettare i risultati dell’indagine RIVM. Secondo il sindaco, ci vorrà troppo tempo. Secondo il comune, quanto pianificato non va contro il cosiddetto stop delle capre della provincia. Nel 2017 ha annunciato il divieto di crescita degli allevamenti di capre a causa della salute delle persone della zona.

L’anno scorso ha portato Trasmissione Gheldria al mondo esterno che, nonostante l'”arresto delle capre”, il numero di capre in Gelderland è aumentato del 50%. Ciò è dovuto principalmente all’utilizzo di diritti precedentemente acquisiti. Come a Gendt, un permesso del 2010 sembra essere in grado di aggirare il divieto delle capre del 2017. La provincia deve ancora concordare formalmente ciò che Lingewaard intende fare. Di recente, ci sono state voci nel Consiglio provinciale per revocare il divieto sulle capre.

Vedi anche: il nostro fascicolo sulle capre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *