Prurito ed eruzioni cutanee dal bruco raso bastardo?  Devi farlo

Prurito ed eruzioni cutanee dal bruco raso bastardo? Devi farlo

Nei giorni di sole, una gita in spiaggia suona come musica nei tuoi occhi. Ma attenzione, perché il bruco raso bastardo provoca fastidio in vari punti della costa. Non solo sulla spiaggia, ma anche tra le dune. Se tocchi il bruco, i peli pungenti dell’animale possono causare molto prurito ed eruzioni cutanee.

Probabilmente conosci il bruco della processionaria della quercia, ma il bruco satinato bastardo è meno conosciuto. I reclami che l’animale può causare non sono meno fastidiosi. Tuttavia, ci sono alcune altre differenze degne di nota. La processionaria della quercia si trova in tutto il paese, mentre la falena meticcia del raso si trova principalmente nelle zone costiere. “Questo bruco è stato visto in tutto il paese fino agli anni ’70 e ’80”, ha detto in precedenza Jurriën van Dijk della Butterfly Foundation. ANNUNCIO. “Oggi, tuttavia, si trovano principalmente sulla costa, dove si trovano nelle aree dunali e sulla spiaggia”.

È così che riconosci la ciniglia satinata bastarda

Per evitare di entrare in contatto con il bruco raso bastardo o con i suoi peli urticanti è bene saper riconoscere l’animale. L’animale ha un colore da marrone scuro a nero, è ricoperto da ciuffi di lunghi peli giallo-marroni e ha peli neri appuntiti più corti. Con queste barbe, i peli pungenti a forma di freccia penetrano facilmente nella pelle, negli occhi e nel tratto respiratorio quando vengono toccati. I giovani bruchi si trovano solitamente in nidi, alberi e arbusti e per il loro cibo si spostano su diversi alberi e arbusti, come olivello spinoso, biancospino, farnia, betulla, olmi e alberi da frutto, secondo NVWA. I nidi dei giovani bruchi si trovano soprattutto in primavera e si riconoscono per una specie di ragnatela bianca.

READ  La principessa Elisabetta battezza la nave da ricerca Belgica

Reclami dopo il contatto con la ciniglia satinata bastarda

Se entri in contatto con i peli pungenti del bruco di raso bastardo, potresti soffrire di fastidiosi disturbi. Anche gli animali possono ricevere reclami. Buono a sapersi: non sempre è necessario avere un contatto diretto con il bruco per ricevere reclami. Anche i peli di fuoco possono essere spazzati via. GGD Zelanda indica che potresti avere vari disturbi dopo il contatto con i capelli, tra cui un’eruzione cutanea rossa con protuberanze e vesciche. Potresti anche sentire prurito.

Oltre a queste condizioni della pelle, potresti anche soffrire di:

  • Secchezza della gola e raucedine
  • Occhi irritati, arrossati, gonfi e/o infiammati
  • Prodotto
  • essere stordito
  • Febbre
  • Problemi respiratori come naso che cola, difficoltà a deglutire, tosse, solletico alla gola e respiro corto

Questi disturbi di solito scompaiono da soli dopo circa una settimana.

Consigli se si soffre di lamentele

Se sei entrato in contatto con i peli pruriginosi, cerca di evitare che si diffondano ulteriormente sul tuo corpo. Togliti tutti i vestiti e non toccarlo a mani nude. Quindi lavare i vestiti il ​​più caldo possibile e non lasciarli asciugare all’aria, ma preferibilmente nell’asciugatrice. Per evitare l’aggravamento dei reclami, è meglio non strofinare la pelle. Quello che puoi fare per rimuovere i peli di fuoco sciolti dalla tua pelle è fare una doccia con acqua corrente tiepida. Se non funziona, puoi rimuovere le setole di fuoco bloccate con del nastro adesivo. Soffri molto di prurito? Quindi puoi facoltativamente utilizzare antistaminici per il sollievo necessario. I mezzi a base di mentolo, calendula, aloe vera o lotio alba aiutano, secondo questo GGD olandese centrale. Se i sintomi non scompaiono o se sono gravi, chiama il medico.

READ  La variante lambda fa paura negli Stati Uniti. "Mutazioni inquietanti del virus"

seguici anche tu instagram, Facebook E ICT Tac. Più sano adesso? Allora dai un’occhiata alla rivista e iscriviti alla newsletter.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *