QUALI SONO GLI EFFETTI COLLATERALI del VACCINO e QUANTO DURANO? Facciamo chiarezza »ILMETEO.it

COVID: QUALI SONO GLI EFFETTI COLLATERALI DEL VACCINO e QUANTO DURANO? Cerchiamo di essere chiari

EFFETTI COLLATERALI E DURATA DEL VACCINOcontinua Vaccinazione contro il coronavirus in Italia a ritmo serrato grazie ai quattro vaccini attualmente in uso: Pfizer, con 37 milioni di dosi erogate, AstraZeneca (10 milioni), Moderno (5 milioni) e Janssen (quasi 2 milioni).
Nell’ultimo rapporto di farmacovigilanza, ne parla l’Agenzia italiana del farmaco 204 segnalazioni di eventi avversi per 100.000 dosi somministrate, indipendentemente dal tipo di vaccino e dalla gravità della malattia.
Ma allora, quali sono esattamente gli effetti collaterali del vaccino?

Il più comune, come riporta il giornale Corriere della Sera rivelarsi essere Temperatura, stanco, male alla testa, dolori muscolari articolari, dolore al sito di iniezione, brividi e nausea: sono più frequenti dopo la seconda dose di vaccini mRNA e dopo la prima dose di AstraZeneca. Quest’ultimo vaccino è anche correlato a i casi molto rari di trombosi venosa intracranica (1 caso ogni 100.000 prime dosi somministrate, nessun caso dopo la seconda dose), principalmente nelle persone con sotto i 60. Cioè ha invitato il Ministero della Salute a decidere di non usi AstraZeneca in determinate fasce di età.

Quando compaiono i sintomi? Per quanto riguarda gli eventi da lievi a moderati e quindi non gravi, che rappresentano il 90% del totale, la reazione si è verificata nella maggior parte dei casi, lo stesso giorno della vaccinazione o al massimo il giorno successivo, più raramente oltre le 48 ore successive. Dopo i vaccini mRNA, Pfizer e Moderno , le reazioni più frequenti sono Temperatura, Dolore al braccio, stanco, debolezza, brividi e disagio generale. Gli effetti dei vaccini con vettori virali come AstraZeneca e Janssen.
il il dolore al braccio non è sentito da tutti ed è comune anche ad altri vaccini non COVID. Può svilupparsi poche ore dopo l’iniezione e durare fino a poche ore o addirittura alcuni giorni: questo è dovuto alattivazione del sistema immunitario. L’intensità di questa attivazione può dipendere da vari fattori: età, sesso, fatica. L’infiammazione può andare oltre il braccio nel sito di iniezione e diffondersi ad altre parti del corpo, causando principalmente aumento della temperatura, fino alla febbre e dolore generale.
Di solito si verifica entro due giorni dalla vaccinazione e scompare entro 48 ore. Tutte queste reazioni sono assolutamente normali e non dovresti preoccuparti.
Ma a questi effetti si aggiungono le morti sospette.

READ  Tornano i jet supersonici: da Londra a New York in tre ore e mezza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *