Quali sono i migliori oli da utilizzare nella friggitrice ad aria? La lista completa

La cottura dei cibi nella friggitrice ad aria è sicuramente uno dei metodi di cottura preferiti, grazie alla velocità di cottura e all’utilizzo di pochissimo olio. Sapevi che alcuni oli sono migliori di altri quando si utilizza la friggitrice ad aria? Leggi l’elenco dei migliori oli per friggitrice ad aria a base di quali cibi prepari, a che temperatura cuoci e anche il punto di fumo dell’olio che usi.

Perché ho bisogno dell’olio in una friggitrice ad aria?

Ti starai chiedendo se Friggo ad aria non ho bisogno di usare olio. Sicuramente non avrai bisogno di usare l’olio nello stesso modo in cui lo useresti per friggere il cibo in padella, e certamente non nelle stesse quantità. Ma dovresti sempre usare un po’ d’olio quando prepari le ricette in una friggitrice ad aria, e ti spiegheremo perché. I cibi con un flusso d’aria calda cuociono velocemente e si dovrebbe usare un po’ di olio per dare loro quel tocco di croccantezza, doratura e dolcezza.

Esistono invece cibi che non richiedono l’uso di olio, di solito sono congelati, ad esempio il patatine fritte, bocconcini di pollo, the Crocchette Di Patate o rustici, perché hanno già l’olio compreso nel processo produttivo. Su questi tipi di alimenti non sarà necessario spruzzare alcun tipo di olio.

Cosa significa che l’olio ha un punto di fumo?

io punti di fumo per oli sono le temperature alle quali il calore fa fumare l’olio o il grasso. A seconda di quali vengono utilizzati, è necessario impostare diversi livelli di calore, poiché inizieranno a fumare sopra.

Quando si riscalda oltre il punto di fumo, l’olio inizia a rilasciare radicali liberi e una sostanza chimica chiamata acroleina, lo stesso che conferisce ai cibi bruciati il ​​loro tipico sapore e profumo.

READ  "Stop alle transazioni in criptovalute" - Corriere.it

Per questo esiste un elenco di oli da utilizzare quando si utilizza la friggitrice ad aria. Puoi usare quasi tutti gli oli nella friggitrice ad aria, ma devi scegliere l’olio giusto per la ricetta che stai preparando.

Iscriviti al nostro canali e ottieni ricette e suggerimenti gratuiti in anteprima

Quali sono i migliori oli da utilizzare nella friggitrice ad aria?

oli per friggitrice ad aria

Ecco l’elenco degli oli che dovresti usare nella tua friggitrice ad aria. Partiamo da quello che secondo noi è il migliore e così via, facendo molta attenzione al punto di fumo e al tipo di ricetta che si sta realizzando.

  • Olio di avocado – Punto di fumo a 270 gradi
  • Ghee (burro chiarificato) – Punto di fumo 250 gradi
  • Olio d’oliva – Punto di fumo a 240 gradi
  • Olio di semi di soia – Punto di fumo a 234 gradi
  • Olio di cocco – Punto di fumo di 232 gradi
  • Olio di arachidi – Punto di fumo di 232 gradi
  • Olio vegetale – Punto di fumo a 230 gradi
  • Olio extravergine d’oliva – Punto di fumo a 180 gradi
  • Burro – Punto di fumo a 175 gradi

Quanto olio usi per friggere il cibo?

Sebbene ogni ricetta sia diversa, è necessario utilizzare l’olio per condire il cibo. Per ottenere i migliori risultati, è necessario un flacone spray che spruzza per nebbia. Ad esempio, la maggior parte delle ricette impanate avrà bisogno di un filo d’olio. Come la cotoletta fatta in casa, dopo averlo impanato, adagiarlo sul cestello e irrorarlo d’olio, poi a metà cottura lo si capovolge e si cosparge dall’altro lato, questo eviterà che risulti asciutto e per nulla croccante.

READ  "In Italia mezzo milione di persone vaccinate in un giorno": l'annuncio di Speranza- Corriere.it

Posso usare lo spray da cucina per la friggitrice ad aria?

Alcuni spray da cucina hanno un problema, possono creare una superficie gommosa e appiccicosa che può rovinare le proprietà antiaderenti del tuo cestello. Quindi se dopo diversi utilizzi vi accorgete che il cestino tende a danneggiarsi, evitate di usarlo o cambiate marca. Utilizziamo oli sprayleggero che puoi trovare nei supermercati o in linea, con il codice sconto AIRSPRAY10 risparmio

Posso usare l’olio d’oliva nella friggitrice ad aria?

Certo che si può, però, a causa del basso punto di fumo dell’olio d’oliva, è meglio usarlo solo nelle ricette sotto i 240 gradi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.