Quanto dura uno spazzolino da denti

Come altri prodotti, uno spazzolino da denti ha una durata estrema. Questo vale sia per uno spazzolino manuale che per una testina per uno spazzolino elettrico.

Porto e igiene

Ci sono 2 ragioni per cui gli spazzolini da denti devono essere sostituiti regolarmente. Il primo è l’usura. Dopo circa 3 mesi gli spazzolini da denti sono generalmente piuttosto usurati. Sebbene non sia ancora realmente visibile, un pennello del genere pulisce in modo molto meno efficace. Un pennello con le setole divaricate è anche ben oltre quel punto. Influenza anche il tasso di usura della forza di pressione durante la spazzolatura. Questo è il motivo per cui molte spazzole elettriche inviano un messaggio se la pressione è eccessiva durante la spazzolatura. E alcuni spazzolini da denti indicano anche quando è necessario sostituire la testina.

Il 2° motivo non è visibile e forse meno noto ed è l’igiene. Nel tempo, sulla spazzola si accumula un’enorme quantità di batteri e funghi. E dal momento che te lo metti in bocca, non è un’idea molto igienica. Anche per questo ha senso sostituire regolarmente la spazzola con una nuova.

Sostituire ogni 10-12 settimane

Se ti lavi i denti due volte al giorno, lo spazzolino dovrebbe essere sostituito dopo circa 10-12 settimane. La maggior parte dei dentisti consiglia di sostituirlo ogni 3 mesi. Un vecchio spazzolino da denti può finire per danneggiare le gengive e rimuovere la placca in modo sempre meno efficace. Di conseguenza, è più probabile che si verifichino cavità o infiammazioni. Le setole del pennello sono una buona indicazione del fatto che stia ancora facendo il suo lavoro correttamente. Se iniziano a separarsi prima che siano trascorsi i 3 mesi, la spazzola dovrebbe essere sostituita prima. Anche in caso di malattie, come l’influenza, a volte è meglio sostituire lo spazzolino subito dopo la guarigione.

READ  Deep Space: coloni su Marte

Pertanto, attenersi alle seguenti linee guida:

  • Sostituisci lo spazzolino ogni 3 mesi.
  • O prima quando le setole mostrano segni di usura.
  • O prima se sei stato malato.

Conservazione igienica dello spazzolino

Per ridurre al minimo la crescita batterica sulla spazzola, è importante conservarla dopo la spazzolatura. È meglio sciacquarlo bene e poi lasciarlo asciugare all’aria. Non metterlo in una scatola chiusa, in quanto ciò favorisce la crescita batterica. Un’eccezione è se vuoi portarlo nel tuo bagaglio. Inoltre, non posizionarlo troppo vicino al gabinetto, a causa dei batteri nelle feci che si diffondono nell’aria dopo lo sciacquone. In un articolo precedente vi abbiamo parlato di più sulla conservazione igienica del vostro spazzolino da denti.

(Fonte: Libelle, Gezondheid.be, dentistnkliniek.nl, dentistenijmegenoost.nl, Oral-B, archivio. Foto: Shutterstock)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.