Nel 2020, Hubble ha fotografato questo bellissimo vivaio per celebrare il suo 30° anniversario. La fabbrica di stelle cosmiche NGC 2014 si trova nella Grande Nube di Magellano, una galassia satellite della Via Lattea.

Nella regione di formazione stellare, incontriamo diverse stelle mostruose. I più luminosi nel cuore della nebulosa sono da dieci a venti volte più pesanti del nostro sole. Queste stelle hanno vita molto breve. Alcuni esemplari non vivono più di qualche milione di anni, mentre il nostro sole vive dieci miliardi di anni.

Nella foto spaziale della settimana si vede una piccola nebulosa di colore blu accanto a NGC 2014. Si tratta di NGC 2020. Nonostante la distanza tra le due nebulose, fanno entrambe parte della stessa regione di formazione di stelle. Questa nebulosa blu è stata creata da una stella gigante che è almeno 200.000 volte più luminosa del nostro sole e ha perso i suoi strati esterni. Questa stella è una cosiddetta stella di Wolf-Rayet. Le stelle di Wolf-Rayet sono più di 20 volte più massicce del Sole e sono le discendenti delle stelle più massicce dell’universo. Perdono molto materiale a causa dei potenti venti stellari. Queste stelle sono molto calde e sono nelle fasi finali della loro vita. La stella centrale della nebulosa blu ha recentemente perso molto materiale ed è “solo” quindici volte più massiccia del sole.

La Grande Nube di Magellano è la galassia satellite più luminosa attorno alla Via Lattea e si trova a circa 163.000 anni luce dalla Terra. Fino a poco tempo fa, gli astronomi pensavano che la galassia satellite avrebbe continuato a orbitare attorno alla Via Lattea per miliardi di anni o forse alla fine sarebbe sfuggita all’attrazione gravitazionale della nostra Via Lattea. Ma misurazioni recenti mostrano che la Grande Nube di Magellano contiene molta più materia oscura di quanto si pensasse. Ciò significa che la galassia satellite viene trascinata verso la Via Lattea. Questo sarà avverrà probabilmente tra qualche miliardo di anni. “Se la Grande Nube di Magellano viene divorata, provocherà anche il caos nella nostra galassia”, prevede lo scienziato Marius Cautun della Durham University.

READ  Perché l'Artico si sta riscaldando molto più velocemente del resto del mondo

“Il nostro universo è in continua evoluzione, spesso a causa di eventi violenti come l’imminente collisione con la Grande Nube di Magellano”, afferma il ricercatore Carlos Frenk. “I nostri discendenti – se saremo risparmiati da vere conseguenze drammatiche – saranno trattati con magnifici fuochi d’artificio cosmici”.

Negli ultimi decenni, telescopi spaziali e satelliti hanno catturato splendide immagini di nebulose, galassie, vivai stellari e pianeti. Ogni fine settimana, recuperiamo una o più impressionanti foto spaziali dagli archivi. Goditi tutte le foto? Controllali su questa pagina.