‘Quindi niente più legge’

‘Quindi niente più legge’

Immagine ANP nulla

foto dell’Anp

Se il parlamento rifiuta la legge temporanea sulla corona, il gabinetto sarà privo di una base legale per innumerevoli regole della corona come l’obbligo della maschera e il protocollo a distanza. Se il virus dovesse ricomparire inaspettatamente, le leggi di emergenza dovrebbero essere approvate nuovamente, come all’inizio della pandemia.

Dopo gli avvertimenti del Consiglio di Stato e le critiche in parlamento, il gabinetto ha promesso di cambiare rapidamente la legge sulla salute pubblica, ma probabilmente ci vorrà molto tempo. Fino ad allora, il ministro della Sanità pubblica Ernst Kuipers (D66) verrà ancora alla Camera dei rappresentanti e al Senato con estensioni della legge sulle misure temporanee Covid-19.

Questo martedì, la Camera dei rappresentanti voterà la quinta proroga (da marzo a giugno) della base giuridica che consente, tra l’altro, il pass di accesso corona e la dimensione massima del gruppo.

Supporto appena sufficiente

Tutto indica che questa quinta proroga riceve ancora abbastanza consensi alla Camera dei Deputati, ma non al Senato, dove diversi partiti sono critici da tempo.

E la sesta proroga – da giugno a settembre – sarà presto bloccata alla Camera dei Rappresentanti, ora che il partito di coalizione ChristenUnie chiede che l’opzione corona pass sia rimossa dalla legislazione. “Ma Ernst Kuipers ha già un problema al Senato”, ha detto una fonte della coalizione.

Perché durante la precedente proroga, una larga maggioranza del Senato aveva già approvato una mozione chiedendo al gabinetto di abolire la legge corona temporanea (il biglietto d’ingresso corona deve essere abolito, ad esempio) e di organizzare una legislazione permanente.

Ma il governo non ha ancora mantenuto le promesse su questi due punti, secondo i partiti. Il ministro Kuipers sta già leggermente spogliando la legge per i prossimi tre mesi (la chiusura delle scuole scomparirà come opzione, così come, ad esempio, la dimensione massima del gruppo o il divieto delle professioni di contatto). Ma il corona pass, ad esempio, rimane nella cassetta degli attrezzi.

Non riesco ad abituarmi

“Siamo molto critici”, avverte Lisa Westerveld, parlamentare di GroenLinks. “Una tale palese restrizione dei diritti fondamentali non dovrebbe essere utilizzata. Ciò che non è necessario non dovrebbe essere incluso nella legge. GroenLinks sembra votare contro la quinta proroga alla Camera dei rappresentanti martedì.

In caso contrario, la sesta proroga fallirà, né alla Camera dei rappresentanti né al Senato, dove anche i membri del partito D66 di Kuipers sono alle prese con la questione. “Queste settimane saranno entusiasmanti”, afferma il senatore D66 Peter van der Voort. “Se il biglietto corona rimane nella legge, sarà un punto difficile. La quinta espansione è in corso da marzo, quindi non c’è più niente che tu possa fare al riguardo. Ma discuteremo in anticipo della sesta espansione, quindi ha più senso.

Il senatore del PvdA Jeroen Recourt sottolinea che c’è stata una “insistenza infinita” sulla velocità con l’emendamento finale alla legge. “Poi ad un certo punto diremo: poi basta misure legali. In secondo luogo, il gabinetto dovrebbe proporre una legislazione di emergenza solo se la necessità è urgente. Può anche essere fatto rapidamente, è stato già dimostrato.

Kuipers sta ancora valutando una “legge provvisoria” fino a quando la legge sulla salute pubblica non sarà pronta e la legge temporanea potrebbe non ricevere più sostegno.

READ  Coronavirus oggi: la Fda americana autorizza il vaccino anti-Covid di Moderna. Più di 75 milioni di persone infettate in tutto il mondo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *