“Raccolto europeo stimato di albicocche +31%”

“Raccolto europeo stimato di albicocche +31%”

Mentre il 2021 è stato un anno molto complicato per le albicocche, con le gelate che hanno interessato tutte le aree di produzione europee portando a significative perdite di raccolto, oltre a condizioni meteorologiche non favorevoli al consumo di frutta estiva, il 2022 dovrebbe essere un anno più favorevole con meno gelate. Non è il caso della Spagna, che quest’anno ha sofferto gravi problemi climatici.

Le stime si basano sulla produzione dei quattro principali paesi produttori e sono realizzate grazie alla collaborazione con le organizzazioni dei vari paesi.

Le citazioni sono state preparate da Eric Hostalnou (Camera dell’Agricoltura dei Pirenei Orientali) con Georges Kantzios della Cooperativa ASEPOP per la Grecia, Laura Stocchi e Thomas Bosi della OSC italiana, Santiago Vazquez della Federazione delle Cooperative Agricole Spagnole, Manel Simon Direttore di AFRUCAT (Associazione dei produttori di frutta della Catalogna), Bruno Darnaud, Presidente della DOP per le pesche e albicocche della Francia e Jean Pratx per Le Verger Bio de Véronique.

2021:

Francia: un livello di produzione “corretto” per il 2022, con un aumento del 125% rispetto al 2021
57.000 tonnellate nel 2021, un raccolto storicamente basso, il più basso degli ultimi 30 anni. Una delle regioni più colpite è Rhône-Alpes, con perdite fino all’80% in alcune aree. Altre regioni, come Roussillon e Gard, avrebbero potuto salvare parte dei frutti, con perdite comprese tra il 50 e il 60%.

Nonostante le gelate di quest’anno, la sua intensità non è stata la stessa del 2021. Tuttavia, alcune zone sono state colpite, come alcuni pendii della valle del Rodano, nell’Ardèche, nell’alta valle del Têt e nelle Baronnies, che sono state nuovamente colpite duramente quest’anno.

READ  "Niente stipendio per tre mesi, è molto comune"

Il raccolto nel 2022 dovrebbe quindi aggirarsi intorno alle 130.000 tonnellate (128.400 per la precisione), in aumento del 125% rispetto al 2021 e dell’8% rispetto alla media 2016/20. “Un livello decente, ma ancora al di sotto del potenziale di raccolta”.

Stima vendemmia in dettaglio per regione per il 2022:
– Linguadoca Rossiglione: 41.464 tonnellate
– Rodano Alpi: 67.400 tonnellate
– Provenza-Alpi-Costa Azzurra: 19.500 tonnellate

Spagna: forte calo del raccolto, 37% rispetto al 2021
Da quasi 4 anni in Spagna si verificano sempre più incidenti legati al clima. Nel 2020 il raccolto spagnolo ha raggiunto le 100.000 ton, nel 2021 93.000 ton e il 2022 si preannuncia catastrofico con sole 60.000 ton, un calo del 37% rispetto allo scorso anno, anno che già aveva un deficit del 52% rispetto al precedente . anno medio 2016/2020.

Stima vendemmia in dettaglio per regione per il 2022:
– Valencia: 2.300 tonnellate
– Murcia: 40.000 tonnellate
– Aragona: 2.988 tonnellate
– Castiglia La Mancia: 2.500 tonnellate
– Catalogo: 2.970 tonnellate
– Altre regioni: 8.253 tonnellate

Italia: raccolto in aumento del 40% rispetto al 2021
Nel 2021 tutte le zone di produzione, da nord a sud, sono state colpite dal gelo, con un raccolto di 188.000 tonnellate. Per quest’anno si ipotizza una resa di 262.700 tonnellate, in aumento del 40% rispetto al 2021 e dell’11% rispetto alla media 2016/20.

Stima vendemmia in dettaglio per regione per il 2022:
– Emilia Romagna: 77.498 tonnellate
– Sud Italia, Sicilia, Sardegna: 159.472 tonnellate
– Altre regioni: 25.716 tonnellate

Grecia: raccolto del 17% in più rispetto al 2021
Nel 2021 il raccolto di albicocche è stato di 55.000 tonnellate, in calo del 29% rispetto al 2020 e del 23% rispetto alla media 2015/19. Sebbene i coltivatori siano riusciti a ottenere buoni prezzi, la perdita di raccolto non è stata compensata.

READ  Le caratteristiche distintive di una recensione online di qualità

L’anno 2022 promette di essere migliore, ma il raccolto rimane al di sotto di un anno normale con 64.500 tonnellate, con un aumento del 17%. Le varietà precoci, tutte le aree di coltivazione messe insieme, sono quelle che soffrono maggiormente le basse temperature e il gelo. Nessun danno è stato segnalato per le varietà tardive.

La stima per la Grecia è di 64.500 tonnellate, il 17% in più rispetto al raccolto del 2021, ma il 20% in meno rispetto alla media del 2016/20.

Stima vendemmia in dettaglio per regione per il 2022:
– Peloponneso / Sterea / Creta: 30.000 tonnellate
– Macedonia / Altre regioni: 34.500 tonnellate

Le stime europee per pesche e nettarine saranno pubblicate a maggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *