Sabato GP Italia 2022 |  De Vries impressiona al debutto in F1, Leclerc troppo veloce per Verstappen

Sabato GP Italia 2022 | De Vries impressiona al debutto in F1, Leclerc troppo veloce per Verstappen

La pausa invernale della Formula 1 va avanti da tempo e questo significa che gli appassionati di questo sport non dovranno aspettare troppo a lungo per il prossimo Gran Premio. Tuttavia, la classe regina del motorsport ha avuto un’altra stagione interessante con grandi gare, polemiche e giochi politici. F1Massimo ti accompagna lungo i weekend di Gran Premio più interessanti del 2022 nel lungo periodo senza gare di Formula 1. Questa edizione è incentrata sul sabato del Gran Premio d’Italia.

Era il giorno delle qualifiche a Monza. Si è iniziato con la conferenza stampa dei team principal, durante la quale a Pierre Waché, direttore tecnico della Red Bull Racing, è stato chiesto del fatto che la RB18 fosse stata sviluppata appositamente per Max Verstappen. Sergio Pérez ha sempre faticato in macchina. “È vero che Max ora è più in sintonia con la sua macchina, ma non abbiamo fatto nessuno sviluppo mirato solo allo stile di guida di Max”, ha negato Waché.

Il CEO della Red Bull ha riconosciuto i problemi del messicano. “Rispetto all’inizio di quest’anno, Pérez ha meno fiducia nel bilanciamento della macchina. Questo gli crea difficoltà e la sua velocità rispetto a Max è di conseguenza peggiorata. Trova più velocità e mantieni l’equilibrio. A volte devi cedere un po’ di quello.

De Vries fa un debutto inaspettato in F1 alla Williams

Alla fine della mattinata, improvvisamente arrivano grandi notizie. Nyck de Vries è stato costretto a sostituire la Williams perché Alexander Albon aveva contratto l’appendicite. Il giorno prima De Vries ha guidato le prime prove libere per l’Aston Martin e nelle terze prove libere si è unito nuovamente alla Williams. Solo nell’ultima mezz’ora, perché la squadra doveva ancora preparare la macchina.

READ  DL sicurezza: via libera in Cdm al nuovo decreto sull'immigrazione. Condanne fino a 7 anni per chi facilita i detenuti sotto il 41 bis

Durante questa terza sessione di prove libere, è stato Verstappen l’uomo più veloce, davanti a Charles Leclerc, Pérez e Carlos Sainz. De Vries ha chiuso molto bene quattordicesimo, a un solo decimo dal compagno di squadra Nicholas Latifi. Le cose si mettevano bene per l’occasionale pilota della Williams in vista delle qualifiche, dove un posto in Q2 sembrava essere nelle carte.

E quel posto in Q2 è arrivato anche per De Vries, che in F1 ha impressionato tutti. Perché non solo il 27enne si è qualificato per la seconda parte delle qualifiche, ma è anche riuscito a battere il suo compagno di squadra Latifi nel suo primo vero fine settimana in Formula 1. A causa di tutte le penalità in griglia , è persino montato in P8 in griglia. La pole alla fine è andata a Leclerc, che ha dovuto sostenere Verstappen dietro di lui. Tuttavia, l’olandese riceve una penalità di cinque posizioni in griglia e partirà quindi settimo.

De Vries felice, ma critico dopo le prime qualifiche di F1

De Vries aveva tutto il diritto di essere estasiato dopo le qualifiche, ma è stato anche critico. “Non sono completamente soddisfatto della sessione di qualifiche, perché penso di essermi perso qualcosa qua e là. Il mio secondo giro in Q1 è stato davvero buono, ma è stato interrotto a causa delle limitazioni della pista. Più tardi in Q2 non sono riuscito a fare del tutto ho avuto traffico e le gomme non erano abbastanza in temperatura ho perso il posteriore alla curva quattro perché ho premuto un interruttore sul manubrio, che ha spostato l’equilibrio dei freni di un punto e mezzo percento. .

READ  decreto oggi per riaprire il MDP, via libera alla distribuzione del vaccino Johnson & Johnson

Ma ovviamente c’era spazio per la gioia. “Cerco anche di divertirmi, una partenza nella top 10 va bene. Tutti mi hanno accolto e sostenuto. Non è un segreto che il pacchetto Williams stia andando bene questo fine settimana. La velocità in rettilineo è buona e si vede nei tempi e nelle classifiche. Mi concentrerò su come partire bene e costruire il primo giro da lì. Voglio concentrarmi sul fare tutto bene.

Soddisfazione in casa Red Bull

Anche Verstappen è stato contento della sua qualificazione in Italia. Il pilota della Red Bull ha visto che c’era solo il secondo posto, che era ancora più basso. Leclerc era semplicemente troppo veloce in un giro con la sua Ferrari. “Soprattutto in questo primo settore, abbiamo perso molto tempo”, ha spiegato Verstappen. “Di per sé, non sono infelice. Soprattutto perché la macchina ha un bell’aspetto prima della gara.

Il caposquadra Christian Horner ha concordato con le parole di Verstappen e ha anche commentato la penalità in griglia di Pérez. “Già ci aspettavamo che oggi la differenza con la Ferrari fosse minima, siamo molto concentrati sull’assetto pre-gara. Checo occupa dieci posizioni rispetto alle cinque posizioni di Max. È la sua prima penalità della stagione e se guardi oggi è ancora il più veloce per la P4.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *