Saldi 2022 gennaio, quando iniziano: il calendario dalla Lombardia alla Sicilia

Roma, 1 gennaio 2022 – Stabilite le feste di Capodanno, è già tempo di vendere. Domani, infatti, inizia la stagione degli sconti inverno: mostro la strada Sicilia e Basilicata, che lancia ufficialmente gli sconti della domenica 2 gennaio. Lunedi 3 gennaio sarà il turno di Valle d’Aosta, mentre le altre Regioni partiranno 5 gennaio (sotto il calendario completare con il Datato inizio e fine). Un fatturato che Confcommercio stima in 4,2 miliardi di euro, ovvero l’equivalente di 119 euro a persona. Secondo Confesercenti il ​​budget a persona sarà più alto: circa 150 euro. Si tratta però di cifre ancora lontane da quelle ante crisi:

La pandemia peserà sul risultato complessivo Covid, esplosa nelle ultime settimane sull’onda della variante Omicron, che sta provocando un calo di fiducia e di propensione alla spesa. Un sorriso che strappano ai commercianti Nuovo regole che alleviano la quarantena per i vaccinati.

Calendario saldi invernali regione per regione

(in ordine alfabetico)

Abruzzo: mercoledì 5 gennaio 2022 – sabato 5 marzo 2022
Basilicata: domenica 2 gennaio 2022 – mercoledì 2 marzo 2022
Calabria: mercoledì 5 gennaio 2022 – domenica 6 marzo 2022
Campania: mercoledì 5 gennaio 2022 – martedì 1 marzo 2022
Emilia Romagna: mercoledì 5 gennaio 2022 sabato 5 marzo 2022
Friuli-Venezia Giulia: mercoledì 5 gennaio 2022 – giovedì 31 marzo 2022
Lazio: mercoledì 5 gennaio 2022 – martedì 15 febbraio 2022
Liguria: mercoledì 5 gennaio 2022 – venerdì 18 febbraio 2022
Lombardia: mercoledì 5 gennaio 2022 – sabato 5 marzo 2022
Mercato: mercoledì 5 gennaio 2022 – martedì 1 marzo 2022
Molise: mercoledì 5 gennaio 2022 – sabato 5 marzo 2022
Piemonte: mercoledì 5 gennaio 2022 – martedì 1 marzo 2022
Puglia: mercoledì 5 gennaio 2022 – 28 gennaio 2022
Sardegna: mercoledì 5 gennaio 2022 – sabato 5 marzo 2022
Sicilia: domenica 2 gennaio 2022 – martedì 15 marzo 2022
Toscana: mercoledì 5 gennaio 2022 – sabato 5 marzo 2022
Umbria: mercoledì 5 gennaio 2022 – sabato 5 marzo 2022
Valle d’Aosta: lunedì 3 gennaio 2022 – giovedì 3 marzo 2022
Veneto: mercoledì 5 gennaio 2022 – lunedì 28 febbraio 2022

READ  AstraZeneca in Lombardia ok per i solleciti, Pfizer o Moderna per la prima dose - Corriere.it

Trentino Alto Adige
Bolzano, Oltradige e Bassa Atesina, Merano e Burgraviato, Valle Isarco e Alta Valle Isarco, Val Pusteria e Val Venosta: da sabato 8 gennaio a sabato 5 febbraio 2022.
Marebbe, San Martino in Badia, La Valle, Badia, Corvara: sabato 5 marzo – sabato 2 aprile 2022
Comuni di Tires, Castelrotto, Renon, Ortisei, Santa Cristina, Selva Gardena, Marebbe, San Martino in Badia, La Valle, Badia, Corvara, Stelvio, Maso Corto, Resia, San Valentino alla Muta: da sabato 5 marzo a sabato 2 aprile 2022.

Dieci regole (anche anti-Covid) per commercianti e consumatori

Ecco cosa ricordare per un corretto acquisto degli articoli in saldo (secondo Confcommercio e Federmoda)

1. Scambio: la possibilità di cambia vestiti dopo il suo acquisto, di solito è lasciato alla discrezione del commerciante, a meno che il prodotto non sia danneggiato o non conformi (d.lgs. 6 settembre 2005, n. 206, Codice del Consumo). In tal caso, il commerciante è tenuto alla riparazione o sostituzione del capo e, se ciò si rivela impossibile, alla riduzione o al rimborso del prezzo pagato. L’acquirente è comunque tenuto a denunciare il difetto del capo. entro due mesi dalla data di scoperta del difetto.
2. Prova abbigliamento: non è vincolante. È lasciato alla discrezione del commerciante.
3. Pagamenti: le carte di credito devono essere accettate dal commerciante e i pagamenti senza contanti dovrebbero essere preferiti
4. Prodotti in vendita: gli articoli offerti in vendita devono avere carattere di stagione o alla moda e sono suscettibili di un significativo deprezzamento se non venduti entro un certo periodo di tempo.
5. Indicazione del prezzo: obbligo del commerciante per indicare il prezzo di vendita normale, lo sconto e il prezzo finale.
6. Rispetto per distanze: è necessario mantenere la distanza di un metro tra i clienti in attesa di entrare e all’interno del negozio.
7. Disinfezione delle mani: obbligo a partire dal servizi igienico-sanitari a partire dal mani con soluzioni alcoliche prima di toccare i prodotti.
8. Maschere: obbligo indossare il maschera fuori dal negozio, in negozio e anche nella cabina armadio quando si provano i vestiti
9. Modifiche e/o adattamenti di personalizzazione: sono a carico del cliente, salvo diverso accordo;
10. Numero massimo di clienti in negozio: obbligo di esporre in vetrina il numero massimo di clienti autorizzati nei negozi contemporaneamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *