Sanzioni degli USA a unità di soldati israeliani, Gantz chiede a Blinken di ripensarci – Corriere della Sera

Sanzioni degli USA a unità di soldati israeliani, Gantz chiede a Blinken di ripensarci – Corriere della Sera

Il battaglione ultra-ortodosso israeliano Netzah Yehuda è al centro di accuse di gravi violazioni dei diritti umani. Durante un raid a Rafah, ben 22 persone sono morte, di cui 18 erano minori. Questo tragico evento ha portato alla luce nuove criticità riguardanti le azioni del battaglione.

Dopo dodici mesi dalla morte di un palestinese di 78 anni durante un raid, il battaglione è stato spostato sulle alture del Golan. Gli Stati Uniti stanno considerando l’idea di imporre sanzioni contro il battaglione per le sue azioni, suscitando la critica del premier israeliano Netanyahu, il quale ha definito l’eventuale misura come “assurda e di basso livello morale”.

Nonostante gli sforzi degli ufficiali israeliani nel cercare di ristabilire il rispetto degli ordini all’interno del battaglione, si è riscontrata una forte resistenza. Il battaglione è stato originariamente creato per attrarre gli ultraortodossi che non vogliono prestare il servizio militare obbligatorio.

Netanyahu ha promesso di aumentare la pressione su Hamas per liberare gli ostaggi tenuti a Gaza, mentre il numero di palestinesi uccisi durante il conflitto continua a salire, superando le 34 mila vittime. In particolare, durante un bombardamento sulla città di Rafah sono morte 22 persone, tra cui 18 minori, sollevando nuove preoccupazioni sulla situazione nel territorio palestinese.

READ  Ucraina, Russa annuncia che i missili Sarmat sono operativi: informazioni - Hamelin Prog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *