“Schiphol deve sospendere il rinnovo delle piste, manca il permesso”

PAPÀ

Notizie ONS

L’organizzazione ambientalista Mobilization for the Environment (MOB) vuole che la manutenzione programmata di sei piste di Schiphol venga annullata per il momento. Secondo l’organizzazione, l’aeroporto non dispone di un’autorizzazione all’azoto per i lavori, il che comporterà ulteriori emissioni di azoto.

Queste emissioni aggiuntive possono avere conseguenze per le aree Natura 2000 vicino a Schiphol.

Poiché Schiphol viola la legge sulla protezione della natura senza permesso, l’organizzazione ambientale chiede all’aeroporto di impedire che ciò accada. Il MOB presenta anche una richiesta di esecuzione al Ministero dell’agricoltura, della natura e della qualità alimentare per costringere Schiphol a rispettare la legge.

La manutenzione è prevista per il prossimo anno. Devono essere sostituiti 500.000 metri quadrati di asfalto. Il Ministero delle Infrastrutture e della Gestione delle Acque sta lavorando a uno schema che lo renderà possibile. Ciò dimostra che viene utilizzato molto materiale. Nella sola Zwanenburgbaan, la fresatura e il terreno saranno spostati e i camion saranno guidati avanti e indietro, con oltre 25.000 viaggi. Aggiungete a ciò il lavoro su altri mestieri, dicono gli attivisti ambientali del MOB.

Meno voli

In conseguenza del Dichiarazione del 2 novembrein cui il Consiglio di Stato ha stabilito che l’azoto rilasciato durante i grandi progetti di costruzione non può essere ignorato, Schiphol non può più beneficiare di un’esenzione per la costruzione.

Secondo FOLLA Schiphol può prevenire l’aumento delle emissioni di azoto durante i lavori effettuando meno voli durante questo periodo.

In una risposta, Schiphol ha detto a NOS che la manutenzione delle piste è necessaria per mantenerle in buone condizioni, in modo che i viaggiatori possano volare in sicurezza. “Siamo fiduciosi di lavorare nel rispetto delle leggi e dei regolamenti applicabili. Siamo in attesa di una decisione sulla richiesta di esecuzione”, ha affermato l’aeroporto.

Camera dei Rappresentanti

L’organizzazione ambientale ha anche un altro procedimento esecutivo contro Schiphol in merito a un permesso di natura mancante per le normali operazioni commerciali. MOB sottolinea che la società pubblica opera senza tale licenza legalmente richiesta da oltre 25 anni. Il presidente Johan Vollenbroek: “Schiphol è una delle maggiori fonti di emissioni di azoto nel nostro paese e non ha mai ottenuto un permesso naturale.

La scorsa settimana, l’organizzazione ambientale ha chiesto che la ristrutturazione del Corte viene interrotto perché non è stata richiesta alcuna autorizzazione per l’azoto. Per la ristrutturazione è stato utilizzato il permesso di costruire. Poiché non può più essere utilizzato, la ristrutturazione del Binnenhof sta avvenendo illegalmente, ha affermato MOB. “Se qualcuno deve rispettare la legge, questo è il cuore della democrazia”, ​​ha affermato l’avvocato Valentijn Wösten.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.