Segretario di Pe Lopez: Berlusconi al Colle? una vittoria per Italia e UE

“Penso, in tutta onestà e senza enfasi, che una presidenza di Silvio Berlusconi con un capo del governo come Mario Draghi sarebbe imbattibile e favorirebbe l’Italia ancor più della posizione già alta di cui gode – ha continuato Lopez, intervistato da “Il Giornale ” – Berlusconi e Draghi farebbero dell’Italia il Paese leader per ovvie ragioni: dalla competenza al modo di fare, dalla conoscenza al patrimonio naturale degli italiani, che sotto questo aspetto non sono diversi da noi. Spagnoli”.

“Silvio Berlusconi è senza dubbio, e non da oggi, la più grande risorsa e la più grande competenza nelle relazioni internazionali. Coltivare costantemente queste relazioni per essere, con forza e qualità, il protagonista e anche l’uomo indispensabile”, ha spiegato Lopez. .

“La persona giusta, al momento giusto, nel posto giusto”

“Berlusconi – ha concluso il segretario del PPE – ha due qualità naturali: la competenza sugli archivi e il dono naturale di sviluppare i rapporti umani, che consentono risultati straordinari. E poi è un uomo amato. Lei dice che in Italia c’è molto per odiarlo, ma questo è il destino di tutti i leader liberali e non comunisti. Sono odiati e vilipesi. Ma lui è una star naturale. La persona giusta, al momento giusto, al posto giusto”.

“Ecco. La risposta per riempire questo riquadro è davvero facile e non bisogna minimamente lasciarsi intimidire dagli atteggiamenti altezzosi di chi pretende di avere diritto di veto. Fateli bollire nella loro acqua. Europa si guarda con speranza e affetto ed è per questo che speriamo per il meglio”.

READ  Nessun blitz Tav, razzi e pietre contro la polizia - Cronaca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *