SpaceX recupera il primo stadio del Falcon 9 per la settima volta: record

Dopo alcuni rinvii infine SpaceX ha lanciato con successo la missione Starlink con altri 60 satelliti a bordo. Ma non è tanto l’aumento della mega costellazione dedicata alla connettività alta velocità ad essere importante (siamo comunque quasi 1000 satelliti in orbita), ma piuttosto il record di affidabilità raggiunto dal Elon Musk quanto al suo Razzi Falcon 9.

spacex

SpaceX rivendica il primo stadio Falcon 9 per la settima volta

Quello che, fino a poco tempo fa, poteva sembrare un sogno di fantascienza è stato realizzato da SpaceX. Con la missione del 25 novembre, è stato stabilito il record di recupero della prima fase di a Falcon 9 raggiungere 7 tiri riusciti e recuperi.

Interessante anche il ritmo dei lanci della compagnia statunitense, dato che è stato lanciato pochi giorni prima. il satellite Sentinel-6 (con un altro vettore). Questo è il 23 ° lancio di SpaceX nel 2020 e il 100 ° lancio di un vettore Falco, inclusi altri modelli. Insomma, c’era molto da festeggiare per l’azienda Elon Musk.

Per quanto riguarda il lancio, tutto è andato come previsto. Il primo passaggio (codice B1049.7) è stato restituito con successo alla chiatta del drone Certo che amo ancora tu (OCISLY) nell’Oceano Atlantico. Va inoltre considerato che questa prima fase in particolare è volata per la prima volta a settembre 2018 (con la missione Telstar 18 VANTAGE) per poi svolgere le altre missioni nei mesi successivi, tra cui diversi lanci di Satelliti Starlink.

La scelta di lanciare Starlink piuttosto che altri addebiti addebitabili, è legato alla possibilità che qualcosa possa andare storto. Pertanto, rischiare un carico utile di terze parti non era la scelta giusta (anche pensando alla possibile riduzione dei costi come incentivo). Ora la compagnia si concentrerà sui suoi piani per colpire la Luna e Marte con Starship, ma anche sulla riduzione dei cooldown di Falcon 9 e infine nelle missioni dirette alla Stazione Spaziale Internazionale con la capsula Crew Dragon.

READ  cosa cambia dal 2 agosto 2021 e perché bisogna stare attenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *