Stadswijk Cartesium firma un accordo per testare gli interventi sanitari

Stadswijk Cartesium firma un accordo per testare gli interventi sanitari


Firmatari del patto tra cui Onno Dwars di Ballast Nedam Development. Immagine: Petronellanitta Photography


Il Consorzio Cartesius ha firmato martedì il Patto per la realizzazione di un quartiere sano. I promotori, compresi gli sviluppatori dell’area Ballast Nedam Development e MRP, vogliono utilizzare questo accordo per influenzare positivamente la salute degli abitanti del nuovo distretto urbano. L’obiettivo è sviluppare un programma di monitoraggio applicabile a livello nazionale.


Il Consorzio Cartesius ha istituito l’alleanza in risposta all’aumento dei costi sanitari, all’elevata pressione sull’assistenza sanitaria e alla crescente attenzione per le cure preventive. Oltre a Ballast Nedam Development e MRP, il consorzio comprende anche il Comune di Utrecht, Housing Corporation Portaal, Achmea Real Estate e CBRE Investment Management.


“Questa convenzione riguarda una collaborazione integrata degli attori della conoscenza per progettare un programma di monitoraggio applicabile a livello nazionale”, secondo il consorzio. Secondo i partner, la convenzione mira a studiare i legami tra la progettazione dell’ambiente (di vita), le cure primarie e la salute”, secondo il consorzio. Con la firma dell’accordo partirà anche la costruzione della seconda fase del quartiere.


Nei prossimi cinque-dieci anni le parti realizzeranno interventi di sviluppo dell’area del quartiere Cartesius, con l’obiettivo di comprendere meglio quali interventi nell’ambiente fisico e assistenziale contribuiscano positivamente alla salute e al benessere. L’ambizione del consorzio è estendere il programma di monitoraggio a più luoghi nei Paesi Bassi.


Salute di base


A breve termine, le parti condurranno una misurazione di base per ottenere informazioni sullo stato attuale del comportamento, dell’ambiente fisico e sociale e della salute dei residenti. Le parti sono corresponsabili del coordinamento degli interventi e delle altre iniziative sociali.

READ  Gli asparagi fanno davvero bene? Un dietista risponde


Verrà allestito un luogo fisico per facilitare il “laboratorio vivente di lavoro transdisciplinare e condivisione delle conoscenze”. In questa sede sono presenti postazioni di lavoro (flessibili) per i rappresentanti dei vari Istituti. Possono essere professionisti, ma anche ricercatori e studenti.


Quartiere della città di Cartesius


A Cartesius verranno costruite circa 3.000 case, che vanno dall’affitto sociale, all’affitto intermedio e alle prime case fino ai grandi appartamenti e alle case a schiera di lusso. Lo spazio pubblico e gli edifici sono progettati per rendere la vita sana una scelta ovvia. Il progetto incorpora anche gli otto pilastri del concetto Cartesius, come comunità, natura e biodiversità, fuga e significato. Lo sviluppo dell’area si trova accanto alla stazione Utrecht Zuilen, con il monumentale CAB, un ex deposito di autobus e officina delle ferrovie olandesi, come centro e ‘salotto’.


Centro “Zona Blu”


Cartesius Utrecht afferma di essere la prima area di sviluppo in cui la salute viene misurata con la scienza. A Cartesius, secondo il consorzio, verrà applicata per la prima volta in un centro cittadino la teoria scientifica delle “zone blu”. Queste zone, cinque delle quali sono state definite in tutto il mondo, sono aree in cui l’aspettativa di vita è superiore alla media e dove le persone vivono una vita più sana e più felice.


La regione di Utrecht sta investendo molto per posizionare Utrecht come un “cuore della salute”. Le parti dietro l’accordo vogliono dare un contributo attivo alla missione di fare di Utrecht “il cuore pulsante di una società sana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *