tassi invariati, Powell chiede nuovi stimoli

Riunione della Fed oggi in primo piano: gli Usa sempre più protagonisti tra l’attesa del nuovo presidente – conteggio elettorale ancora in corso – e le nuove indicazioni di Jerome Powell.

La banca centrale del potere americano ha governato Politica monetaria il futuro per sostenere l’economia statunitense scegliendo di lasciare i tassi di interesse invariati.

Riunione della Fed, cosa ha detto oggi Powell

Come previsto da diversi analisti, tuttavia, il FOMC della Fed non ha offerto molte specificità nella sua dichiarazione odierna. L’enfasi era sul ripetere l’impegno a mantenere il tasso di riferimento a zero per il prossimo futuro.

L’incertezza sull’esito delle elezioni presidenziali ha prevalso sulle decisioni importanti prese oggi. Il Riunione della Fed ha comunque fornito indicazioni generali in attesa di capire come si evolverà lo scenario istituzionale statunitense. Il focus sui nuovi stimoli può essere spostato all’incontro di dicembre.

Powell ha scelto di non commentare le elezioni statunitensi, che sono ancora numerate, ma le sue parole hanno rivelato la necessità di farlo tornare a far parlare le istituzioni, probabilmente in riferimento alla volontà di cambiare rotta rispetto al confronto che dura da quattro anni.

Nelle righe seguenti troverete gli aggiornamenti dalla conferenza stampa di Jerome Powell.

Riunione della Fed, aggiornamenti della conferenza in tempo reale

21:09 – Powell non commenta le elezioni americane

Powell dice di essere riluttante a commentare le elezioni americane: “Stiamo parlando di economia, le elezioni non sono l’argomento centrale della riunione di oggi”. Ma aggiunge: “Torniamo a far parlare le istituzioni”.

21: 05- Ottima reazione fiscale

Secondo Powell, la risposta della politica fiscale è stata molto buona e questo è uno dei motivi principali per cui la ripresa è stata così buona.

20:59 – Sufficiente programma di QE

Crediamo che il nostro programma QE offra il giusto livello di sistemazione.

20:55 – La Fed utilizzerà tutti gli strumenti

Ribadendo la sua preoccupazione per l’aumento dei casi di coronavirus, Powell ha affermato che la Fed utilizzerà tutti gli strumenti per sostenere l’economia.

20:52 – Recupero migliore del previsto

Rispondendo a una domanda, Powell ha affermato che la ripresa economica è stata migliore del previsto.

20:50 – Compro asset solo una parte della posizione della Fed

L’acquisto di asset da parte della Fed “è solo una parte della politica molto accomodante che abbiamo perseguito”, ha detto il presidente della Fed.

20:47 – Una ripresa più forte con il budget support

Powell ha chiarito che ci sarà una ripresa più forte con un maggiore sostegno al bilancio.

20:45 – Rischio di esaurimento dei risparmi domestici

In questo momento, la Fed è anche preoccupata per i rischi collaterali, come la diffusione del virus e l’esaurimento dei risparmi delle famiglie. Il controllo del virus è fondamentale per l’economia.

20:42- Ci vorrà del tempo per il recupero

Ci vorrà “un po ‘di tempo” per tornare ai livelli di attività pre-epidemici e potrebbe essere necessario un sostegno continuo di politica fiscale e monetaria.

20:40 – La diffusione dell’epidemia è preoccupante

Powell ha espresso preoccupazione per il recente aumento delle infezioni, che ora hanno raggiunto 100.000 nuovi casi in 24 ore.

20:38 – L’impatto della pandemia non è lo stesso per tutti

L’impatto della crisi del coroanvirus, ha detto Powell, non ha colpito allo stesso modo tutti gli americani. Un recupero completo è improbabile finché le persone non si sentono al sicuro.

20:37- La sparatoria è rallentata

L’attività economica continua a migliorare, ma a un ritmo più lento. Il consumo di beni durevoli è stato forte, ma i servizi sono rimasti deboli. Nessuna reazione del mercato alla dichiarazione di apertura di Powell.

20:35 – Percorso difficile

Ci impegniamo a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati: pieno recupero e massima occupazione “, ha affermato Powell. I livelli economici sono ancora ben al di sotto dei livelli pre-pandemici e “la strada da percorrere sembra difficile”.

Il presidente della Fed Jerome Powell è arrivato in redazione. La conferenza inizia con l’avvicinarsi delle elezioni che potrebbero cambiare il volto dell’America.

20:30 – Mancano pochi minuti

Mancano solo pochi minuti alla conferenza.

Riunione della Fed nel bel mezzo del voto degli Stati Uniti: cosa aspettarsi oggi?

Con il conteggio delle elezioni statunitensi ancora in sospeso, sono attese pochissime notizie dalla riunione odierna della Fed.

La banca centrale ha annunciato l’intenzione di mantenere i tassi di interesse prossimi allo zero almeno per i prossimi anni, spostando l’attenzione su ulteriori misure di stimolo verso il programma di acquisto di attività (QE).

Ci saranno già indicazioni nelle decisioni odierne? Infatti, con i casi Covid in aumento in tutto il mondo e la questione del elezioni il che potrebbe confondere il discorso di Powel, i responsabili politici della Fed potrebbero rinviare importanti decisioni su nuove misure di stimolo alla riunione di dicembre.

Attendere l’esito del voto e capire come si uniranno i nuovi equilibri alla Casa Bianca e al Senato potrebbe essere oggi la strategia della banca centrale.

Jerome Powel Potrebbe semplicemente cogliere l’occasione per ribadire la volontà di trovare nuovi strumenti per aiutare l’economia e sottolineare l’importanza di stimoli fiscali bloccato prima delle elezioni.

All’inizio di quest’anno, la banca ha rilasciato miliardi di dollari liquidità nel sistema finanziario e ha fornito sostegno finanziario per garantire l’accesso ai finanziamenti per le imprese, nonché l’erogazione di prestiti alle piccole e medie imprese.

Perché la Fed sta aspettando il nuovo presidente

Il Riunione della Fed oggi arriva in un momento cruciale e Powel probabilmente aspetterà segnali forti da Washington prima di definire una strategia monetaria aggiornata.

Gli scenari che emergeranno dalle elezioni americane saranno fondamentali per le prossime azioni della banca centrale.

Il Congresso non è riuscito a concordare un nuovo disegno di legge di spesa prima delle elezioni, ei risultati finora lo dimostrano Biden con migliori possibilità di vincere la presidenza rispetto a Trump, mentre i repubblicani manterranno probabilmente il controllo del Senato.

UN Governo divisoprobabilmente spingerà la Fed a intensificare le sue misure di stimolo con l’espansione del QE, perché senza un Senato conforme alle presidenziali, il Piano di recupero si allontana sempre.

Una vittoria democratica sulla Casa Bianca e sul Senato, d’altra parte, potrebbe spingermi molto più in alto tasso di interesse a lungo termine.

Un simile scenario potrebbe convincere la Fed a dirottare i suoi acquisti sui titoli del Tesoro USA a più lungo termine per abbassare i costi di prestito a lungo termine, invece di aumentare semplicemente il ritmo mensile totale degli acquisti.

Il Riunione della Fed oggi, quindi, rimane fortemente dipendente dai risultati delle elezioni statunitensi.

READ  Scadenze fiscali settembre 2020, pagamento delle imposte sospese, LIPE e spedizione 730 a colpo d'occhio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *