Treviso, la mamma si è buttata dal ponte con il figlio in braccio: il piccolo è salvo

La bambina è stata rilasciata dalla terapia intensiva per essere trasferita al reparto pediatrico. Il padre: “Adesso mi darà coraggio”

Ricostruzione – Secondo quanto ricostruito dai fucilieri di Vedelago e dal comando provinciale di Treviso, la donna, una donna di 31 anni di Fanzolo di Vedelgo, era uscita di casa con il bambino in braccio intorno alle 19:00, per raggiungere i genitori. per cena, in un locale vicino. Non vedendola arrivare, i parenti si allarmarono e uscirono a cercarla. Solo alle 22.30 la suora ha trovato l’auto, parcheggiata e vuota, vicino al ponte, alta una ventina di metri, e ha chiesto aiuto.

Dopo aver identificato i due corpi, vigili del fuoco e fucilieri sono scesi a riva: mentre il 31enne giaceva senza vita, il bambino è rimasto ferito e ipotermico, ma vivo. “Pensavo non ci fosse niente da fare, ma appena è stato avvolto nelle coperte si è subito mosso e ha pianto”, ha detto l’operatore 118 che lo ha soccorso. Secondo il sondaggio, la madre stava attraversando un momento difficile, anche se, dopo una prima ricostruzione, non si pone nessun particolare problema familiare o lavorativo.

READ  Arrestato in Francia l'ex brigadiere Maurizio Di Marzio, fuggito prima del raid di fine aprile - Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *