“Tutto sparirà quando ci chiederanno il rimborso dello Stimulus Fund”

Il piatto salterà quando l’Europa chiederà all’Italia i soldi del Fondo Stimulus. La posizione di Giancarlo Marcotti, Chief Financial Officer di Chiaro, ha parlato a lungo intervista a Money.it.

Per questo, ha detto, potrebbe essere meglio se il fondo di recupero non fosse mai arrivato.

Debito pubblico, Marcotti: ci chiederanno il rimborso dello Stimulus Fund

“Non voglio allarmare gli ascoltatori”, inizia Marcotti nel video che potete vedere in questa pagina. Ma il rischio c’è e non bisogna nasconderlo, secondo l’economista.

Siccome il debito pubblico “non può aumentare all’infinito”, dice Marcotti, prima o poi arriverà il momento di ridurlo “, ma diminuirlo in relazione al prodotto interno lordo“.

Come uscirne? Marcotti ha le idee chiare: “Diminuire questo rapporto non ridurre la spesa, ma aumentare il prodotto interno lordo “.

Secondo Marcotti, invece, la politica continua a prendere decisioni nella direzione opposta. E così ora gli osservatori possono chiedere un periodo in cui “tutto fallirà”, che coinciderà con l’arrivo del Fondo per il recupero.

O meglio, quando l’Europa ci chiede di recuperare i soldi dal Recovery Fund.

A quel punto, dice Marcotti, “non avremo un soldo in cassa”. A questo punto gli italiani “perderanno la pazienza”.

“Finché i soldi del Fondo di recupero arrivano, va bene, quando dicono ok, ora che i soldi sono arrivati, inizia a restituirli, da quel momento in poi. ognuno per se, Santa Barbara sta arrivando ”conclude Marcotti.

READ  come funziona il cashback aggiuntivo per dicembre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *