Un altro Top Hat Data Bunny di RIVM

Un altro Top Hat Data Bunny di RIVM

Riepilogo articolo

Con gli 88.000 ricoveri evitati per vaccinazioni in 1 anno, il RIVM è chiaramente di nuovo con un coniglio di dati fuori dal cilindro.

Leggi l’articolo completo: Another Top Hat Data Bunny di RIVM

Momento della lettura: 4 minuti

in collaborazione con Egbert Hidding

88.000 ricoveri evitati

Lunedì il RIVM è arrivato con un messaggio ha scoperto che la vaccinazione ha comportato 88.000 ricoveri ospedalieri in meno. È stato ripreso in quasi tutti i media. Se leggi il messaggio e analizzi attentamente i numeri, mi chiedo come una cosa del genere possa essere evidenziata da un organismo ufficiale.

Il messaggio afferma che la pubblicazione scientifica sarà pubblicata entro la fine dell’anno. Ma il grafico e la spiegazione mostrano cosa è stato fatto per arrivare a questa cifra di 88.000. Una cifra che si specifica nel messaggio che si tratta ancora di una stima prudenziale.

Innanzitutto il grafico pubblicato da RIVM:

Nuovo RIVM Data Magic - 51571

Le barre gialle sono i veri ricoveri ospedalieri. Le barre viola rappresentano il numero calcolato di ricoveri ospedalieri evitati.

Secondo la spiegazione RIVM, il calcolo delle barre viola si basa sul valore VE (efficacia del vaccino) per fascia di età e giorno, combinato con la copertura vaccinale per età. Non saremo in grado di leggere esattamente come è stato fatto fino a quando la pubblicazione scientifica non sarà pubblicata. Gli ingredienti per fascia di età saranno la proporzione di vaccinati, il valore VE, il numero di pazienti ammessi vaccinati e non vaccinati.

Ma per amor di comprensione: poiché si presume che l’efficacia della vaccinazione sia maggiore, anche le barre viola saranno più alte. Perché allora più persone sarebbero state tenute fuori dall’ospedale. Per questo intero periodo di studio, il totale dei ricoveri ospedalieri registrati è stato un fattore 2,1 volte maggiore del numero di ricoveri ospedalieri effettivi, secondo il RIVM.

READ  Vaccino cattivo, la donna riceve la seconda dose di Pfizer al posto di AstraZeneca: arrivano i fucilieri

Se metti insieme questi componenti e applichi loro una formula, escono numeri. Ma la domanda è se i risultati di queste formule siano realistici. Perché supponiamo che io stia lavorando a qualcosa di completamente diverso. E sulla base di una formula complessa, il mio risultato è che attualmente ci sono 30 milioni di persone che vivono nei Paesi Bassi, quindi so di aver commesso un errore e devo controllare se ho commesso un errore di calcolo o se qualcosa non va nella mia formula.

Metti in contesto

Solo se guardi questo grafico e metti davanti i numeri dei ricoveri ospedalieri di marzo 2020, vedi qualcosa di molto strano.

Nuovo RIVM Data Magic - 51578

Confrontando il grafico di agosto 2021 con il periodo precedente, emergono in particolare tre cose:

  • Senza la vaccinazione, il numero di ricoveri sarebbe stato di 7.800 pazienti a fine novembre 2021, secondo il RIVM. Si tratta di 2,7 volte in più rispetto al picco di marzo 2020, quando non c’era vaccinazione e nessuno era ancora entrato in contatto con il virus.
  • Il picco di 7.800 di fine novembre 2021 sarebbe stato quindi 4 volte superiore senza vaccinazione rispetto ai due picchi di esattamente un anno prima quando non c’era nemmeno la vaccinazione e c’erano molte più persone non ancora contagiate rispetto a ‘novembre 2021, un anno dopo, lo era
  • I Paesi Bassi hanno iniziato relativamente tardi con il primo richiamo. Era la fine di novembre 2021. Erano trascorsi più di sei mesi da quando i gruppi di età più avanzata avevano ricevuto la vaccinazione di base. Tutti i tipi di studi in tutto il mondo mostrano che la protezione del vaccino è diminuita drasticamente dopo pochi mesi. Ecco perché il richiamo era necessario, giusto? In questo grafico, il numero di ricoveri evitati a fine novembre 2021, quando gli anziani avevano già ricevuto l’ultima vaccinazione circa 6 mesi prima, è ancora circa 2,5 volte superiore al numero effettivo di ricoveri.
READ  Superbonus 110%: le banche anticipano il credito d'imposta. Le principali offerte

novembre 2021 vs marzo 2020

A titolo di esempio, mi concentrerò solo sul confronto tra novembre 2021 e marzo 2020. I ricoveri mostrano una differenza di un fattore 2,7. Questa equazione è indicativa per il resto del periodo:

A marzo abbiamo avuto la grande epidemia. Nessuno aveva ancora gli anticorpi. Il numero più alto di ricoveri ospedalieri in una settimana era allora 2800. Nessuno era stato vaccinato all’epoca.

Il picco più alto nel grafico, compresi i ricoveri ospedalieri evitati, è stato 20 mesi dopo, secondo il RIVM. Nel frattempo, non solo erano state ricoverate in ospedale 66.000 persone, ma ovviamente un numero molto maggiore era stato contagiato. Partiamo dai dati che la stessa RIVM ha fornito a suo tempo sul rapporto tra persone contagiate e ricoveri ospedalieri. (1,25%). Quindi questi 66.000 pazienti ricoverati indicherebbero che entro la fine di novembre 2021 erano stati infettati circa 5 milioni di persone nei Paesi Bassi (30%). Il loro rischio di essere nuovamente contagiati nel novembre 2021 era molto inferiore rispetto a quelli che non erano stati contagiati.

Ciò significa che a novembre 2021 il 70% della popolazione olandese non era ancora stata infettata. Ma secondo il calcolo RIVM, a novembre 2021 senza la vaccinazione sarebbero state ricoverate 2,7 volte più persone rispetto a marzo 2020. Ma poiché il 30% aveva già avuto l’infezione a novembre 2021, questo 2,7 dovrebbe essere risarcito e si arriva a un fattore che si aggira anche intorno al 3,5%.

Quindi questo grafico del nuovo messaggio RIVM indica in realtà che in circostanze più o meno uguali (persona vaccinata) a fine novembre 2021 sarebbero finiti in ospedale 3,5 volte più pazienti Covid rispetto a marzo 2020!

Se il RIVM esce con numeri così improbabili con i suoi calcoli, è meglio che si grattino di nuovo la testa e pensino a cosa hai fatto di sbagliato piuttosto che iniziare a pubblicarlo.

Darò un suggerimento: nella formula, l’efficacia del vaccino è – ampiamente – sopravvalutata.

READ  Natale incredibile, la banca regala accidentalmente 175 milioni ai suoi clienti (e ora li rivuole indietro)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *