Una SmartZone per strada… Che razza di stranezza è quella a Groningen?

Una SmartZone per strada… Che razza di stranezza è quella a Groningen?

Un nuovo fenomeno è apparso in due luoghi nel centro della città di Groningen: la Smart Zone. Che cosa è?

Che aspetto ha una Smart Zone di questo tipo?

Le due smart zone sono chiaramente riconoscibili da decine di strisce curve/serpenti dipinte sul manto stradale. Le linee bianche indicano chiaramente dove iniziano e finiscono le zone. C’è anche un cartello di parcheggio: consentito solo con Codifica dei confini prenotazione. E presto una rubrica dove si può vedere chi ha riservato l’area. Questo può essere fatto con una domanda sul posto o in anticipo.

Dove possono essere trovati ?

Sul sito di un’ex fermata dell’autobus lungo la corsia degli autobus su Gedempte Zuiderdiep (tra Herestraat e Pelsterstraat) e di fronte alla chiesa luterana su Haddingestraat. Alcuni posti auto sono stati sacrificati lì per l’area.

Qual è il punto?

Il comune mette a disposizione dell’azienda le due aree per 3 mesi Codifica dei confini per testare il nuovo software. I sistemi digitali potrebbero in futuro rendere più efficiente l’uso dello spazio e della mobilità nel centro città (perché adatto a molteplici usi).

Che ne dici di quello?

Il sistema di prenotazione dovrebbe infine garantire che i camion non arrivino più tutti alla stessa ora, lottino per un posto e finiscano per fermarsi da qualche parte (per strada). Il test sul Gedempte Zuiderdiep è destinato principalmente a questo scopo. Codifica dei confini può, in teoria, dare priorità anche agli hub merci.

Le aree Haddingestraat possono essere utilizzate anche per altri scopi. Ad esempio, una società di catering (o una casa per studenti!) potrebbe teoricamente trasformarlo in una terrazza temporanea o in un piccolo giardino. La Lutherse Kerk può utilizzare l’area come area di carico e scarico per, ad esempio, fornitori del settore della ristorazione o musicisti (ci sono molti concerti nell’edificio della chiesa), mentre i residenti locali possono parcheggiare lì. Groningen ha designato aree separate per il parcheggio e il carico/scarico. Integrandoli, le zone di carico e scarico possono eventualmente avere un’altra funzione (biciclette, verde, terrazzo).

READ  L'exchange di bitcoin Binance riprende il controllo dei fondi dei clienti

Da dove è nata l’idea?

Il desiderio di utilizzare/distribuire meglio lo spazio limitato e quindi rendere più vivibili le città (interne). Le aziende di tecnologia e mobilità di Delft e Amsterdam hanno il business per questo Codifica dei confini è stata fondata e ha ricevuto finanziamenti europei per sperimentazioni in diverse città olandesi, Bucarest e Riga. Un simile processo di 3 mesi si è svolto a Utrecht l’anno scorso. Una valutazione mostra che è stato poco utilizzato perché non se ne sentiva il bisogno. Anche il sistema di prenotazione non funzionava molto bene. Il software e l’hardware si sono rivelati ostili e i prerequisiti non erano ancora chiari. Il test a Groningen inizierà presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *