Valvola cardiaca sostituita per la prima volta in Europa occidentale con una nuova tecnologia di catetere

Il team cardio dell’AZ Sint-Jan Brugge-Oostende ha sostituito per la prima volta una valvola cardiaca nell’Europa occidentale utilizzando una nuova tecnica di catetere. L’ospedale lo ha annunciato martedì. Il paziente di 63 anni ha ricevuto una nuova valvola cardiaca attraverso l’inguine.

La donna ha ricevuto una nuova valvola tricuspide. Si trova sul lato destro del cuore. “Fino a poco tempo fa, i pazienti con grave perdita di tricuspide potevano essere aiutati solo con un intervento chirurgico a cuore aperto. Questa operazione comporta molti rischi e può essere utilizzata solo in un gruppo limitato di pazienti”, spiega il cardiologo dell’intervento Dr. Jan Van der Heyden, che eseguito la procedura. “L’applicazione della tecnica del catetere in cui si accede al cuore dal lato venoso è quindi rivoluzionaria”.

Qual è la tecnica del catetere?

La tecnica del catetere è già utilizzata per sostituire le valvole cardiache sul lato sinistro del cuore. Un catetere con una valvola artificiale viene fatto passare attraverso un’arteria fino alla posizione della valvola aortica. “Poiché dà ottimi risultati, vogliamo utilizzare anche la tecnica del catetere per le valvole cardiache giuste. Ora stiamo muovendo i primi passi. Questa procedura è molto meno stressante per il paziente: non è necessaria alcuna macchina cuore-polmone, il torace non ha bisogno di essere aperto e il cuore non si ferma. Il paziente non ha quasi bisogno di alcuna riabilitazione.”

L’operazione si è svolta senza complicazioni. “L’aspetto innovativo di questa particolare procedura è che la vecchia valvola viene utilizzata come ‘pista di atterraggio’ per la nuova valvola. A differenza della chirurgia, la valvola nativa non viene rimossa”.

READ  Tempesta di neve a metà aprile su gran parte della Pianura Padana

La procedura dovrebbe offrire a più pazienti la possibilità di riprendersi da una valvola cardiaca che perde sul lato destro del cuore in modo meno invasivo. In tutto il mondo, sei pazienti sono stati finora trattati con questa tecnologia.

La donna ha ricevuto una nuova valvola tricuspide. Si trova sul lato destro del cuore. “Fino a poco tempo fa, i pazienti con grave perdita di tricuspide potevano essere aiutati solo con un intervento chirurgico a cuore aperto. Questa operazione comporta molti rischi e può essere utilizzata solo in un gruppo limitato di pazienti”, spiega il cardiologo dell’intervento Dr. Jan Van der Heyden, che eseguito la procedura. “L’applicazione della tecnica del catetere in cui si accede al cuore dal lato venoso è quindi rivoluzionaria”. La tecnica del catetere è già utilizzata per sostituire le valvole cardiache sul lato sinistro del cuore. Un catetere con una valvola artificiale viene fatto passare attraverso un’arteria fino alla posizione della valvola aortica. “Poiché dà ottimi risultati, vogliamo utilizzare anche la tecnica del catetere per le valvole cardiache giuste. Ora stiamo muovendo i primi passi. Questa procedura è molto meno stressante per il paziente: non è necessaria alcuna macchina cuore-polmone, il torace non ha bisogno di essere aperto e il cuore non si ferma. Il paziente non ha quasi bisogno di alcuna riabilitazione.” L’operazione si è svolta senza complicazioni. “L’aspetto innovativo di questa particolare procedura è che la vecchia valvola viene utilizzata come ‘pista di atterraggio’ per la nuova valvola. A differenza della chirurgia, la valvola nativa non viene rimossa”. La procedura dovrebbe offrire a più pazienti la possibilità di riprendersi da una valvola cardiaca che perde sul lato destro del cuore in modo meno invasivo. In tutto il mondo, sei pazienti sono stati finora trattati con questa tecnologia.

READ  Forse ci sono resti di un pianeta alieno sulla Terra e stanno sfondando il campo geomagnetico

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *