Come ci sentiamo riguardo alle chiacchiere?  Salute e Scienza

Come ci sentiamo riguardo alle chiacchiere? Salute e Scienza

Da dove arriva questa notizia?

Un articolo su Het Nieuwsblad del 17 aprile indica che quando a conversazione di pettegolezzi va con una vaga conoscenza, noi colpa per la scarsa qualità della conversazione a noi stessi o alle nostre carenti capacità comunicative (1). I ricercatori hanno scoperto che le persone sono relativamente pessimiste riguardo alle loro capacità di conversazione. Attribuiscono quindi i punti deboli di una conversazione più a se stessi che all’altro interlocutore.

In tre piccoli studi I ricercatori americani hanno studiato i sentimenti dei partecipanti durante i giorni feriali o le conversazioni informali (2).

In un primo studio, circa 100 partecipanti hanno ricevuto una presentazione accompagnata da circa 20 attività sociali. Per ogni attività, i partecipanti hanno valutato il modo in cui si sono confrontati con altri individui. Il punteggio è passato da 1 (= sto peggio) a 100 (= sto meglio). Il secondo studio ha fatto un test simile, ma su tredici attività quotidiane, e il terzo studio sulla qualità delle conversazioni quotidiane.

Di tutti i test eseguiti, il punteggio più basso nelle conversazioni informali. Ciò significa che i partecipanti si sono dati punteggi inferiori rispetto alla persona media su questa caratteristica.

I ricercatori americani concludono che le persone valutano la loro capacità di avere una conversazione casuale molto inferiore rispetto ad altre attività umane. In ulteriori ricerche, i partecipanti hanno notato la scarsa qualità delle conversazioni informali soprattutto conoscersie non all’altro partner.

Fonte

1. Ti senti male dopo una conversazione imbarazzante? Non necessario, dice la scienza. Het Nieuwsblad il 17 aprile 2023.

Come interpretare questa notizia?

Il comportamento umano è complesso e così sono gli studi psicologici. Questo studio è uno studio di simulazione, in altre parole, non si tratta di come le persone reagiscono effettivamente a determinate situazioni, ma di come pensano che reagiranno a queste situazioni.

READ  È vero che l'ipnosi funziona? Ecco cosa dice l'esperto

I gruppi di studio erano limitati a uno cento partecipanti e non sappiamo come i partecipanti sono stati selezionati o se che rappresentano erano per il popolo. Quest’ultima è molto importante: se si facesse uno studio del genere su 100 partecipanti facoltosi, ad esempio, sarebbe difficile prendere decisioni per l’intera popolazione.

Un’ultima domanda è ovviamente: contribuire a questo studio comprendere meglio il comportamento umano e/o affrontare problemi di salute umana? Anche qui la risposta è discutibile: una presunta colpa per la qualità di una conversazione informale non è una rivoluzione nella conoscenza.

Prima di fare determinazioni causali, sembra opportuno fare queste ripetere lo studio su diversi partecipanti da parte di istituti di ricerca indipendenti.

Conclusione

I ricercatori americani hanno condotto tre studi di simulazione sui partecipanti. Si sono trovati di fronte a situazioni diverse e hanno dovuto rispondere su una scala da 1 a 100 se erano migliori o peggiori degli altri. Il punteggio più basso è stato per le conversazioni informali, in cui i partecipanti si sono attribuiti la bassa qualità della conversazione. Le persone generalmente valutano le loro capacità di conversazione come deboli. L’impatto di una tale scoperta sul benessere mentale rimane un punto interrogativo.

I riferimenti

2. Welker C, Walker J, Boothby E, e altri Valutazioni pessimistiche della capacità di conversazione informale. J Applicato Soc Psy 2023;1-15.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *