Come gli altri paesi dell’UE hanno compensato l’inflazione

Economia25 ago ’22 14:20Aggiornato il 25 agosto 22 15:04AutoreS: Aaron Loupatty e Jorn Lucas

Mentre il governo olandese continua ad aspettare e vedere con un’ulteriore compensazione del potere d’acquisto, sta accadendo di più in altri paesi dell’UE. Mentre i Paesi Bassi hanno finora stanziato circa 7 miliardi di euro per un risarcimento, altri paesi dell’UE hanno già investito decine di miliardi per recuperare il potere d’acquisto delle famiglie.

Belgio

In Belgio è relativamente più facile che nei Paesi Bassi. Gran parte dei loro salari è legata all’inflazione, il che significa che i dipendenti devono affrontare automaticamente l’indicizzazione del loro reddito. Belgio e Lussemburgo sono gli unici Stati membri dell’UE ad avere l’indicizzazione salariale automatica. In media, quindi, il potere d’acquisto rimane intatto. Tuttavia, il Belgio è intervenuto abbassando le accise sulla benzina.

Mentre il governo olandese continua ad aspettare e vedere con un’ulteriore compensazione del potere d’acquisto, sta accadendo di più in altri paesi dell’UE. (ANP/SIPA Stati Uniti)

Germania

La Germania ha già adottato diverse misure per ridurre l’onere per i residenti. Ad esempio, sono state adottate misure non mirate per garantire un calo significativo dei prezzi della benzina e i contribuenti ricevono un risarcimento di 300 euro. Sono state inoltre adottate alcune misure compensative mirate. Ad esempio, i beneficiari dell’assistenza sociale hanno ricevuto due volte 100 euro sul proprio conto e le famiglie con bambini ricevono 100 euro in più per figlio.

Inoltre, da ottobre, l’IVA sul gas sarà ridotta dal 19% al 7%. D’altra parte, ci sarà una tassa sul gas, il che significa che le persone dovranno pagare 2,40 euro per kilowattora per il gas.

Leggi anche | La Germania affronta un’enorme crisi energetica e introduce misure

Oltre agli importi fissi di compensazione e alle riduzioni fiscali, la Germania ha adottato anche un’altra misura. Per compensare i prezzi elevati del carburante, il paese ha reso più economici i trasporti pubblici per questa estate. I viaggiatori possono viaggiare per tre mesi con i mezzi pubblici locali per 9 euro al mese. La misura è già stata ampiamente utilizzata, secondo i treni sovraccarichi del Paese.

Francia

La Francia ha ora messo da parte decine di miliardi per compensare le famiglie per l’enorme inflazione. Ad esempio, il presidente francese Macron ha deciso di “congelare” il prezzo del gas ed è stato fissato un aumento massimo del prezzo dell’elettricità fino alla fine di quest’anno. Anche le persone che vivono in povertà sono state risarcite per le bollette energetiche elevate. Hanno ricevuto una somma una tantum di 277 euro. Le persone che usano ancora il gasolio per il riscaldamento possono anche contare su un compenso per i prezzi più alti alla fine di quest’anno. Anche i prezzi del carburante in Francia sono stati ridotti, portando l’inflazione in calo del 2%, hanno affermato gli economisti.

Spagna

La Spagna sta inoltre adottando misure per ridurre il consumo di energia, da un lato, e per aiutare le famiglie di fronte all’aumento dei prezzi, dall’altro. Ad esempio, l’aria condizionata negli edifici pubblici, negli hotel, nei ristoranti e nei centri commerciali non deve essere inferiore a 27 gradi. E, in inverno, il riscaldamento in questi luoghi non dovrebbe superare i 19 gradi. Per verificarlo, è necessario installare ovunque termometri per verificare il rispetto della misura. Inoltre, l’illuminazione nelle vetrine e nelle aree pubbliche deve essere spenta dopo le 22:00 quando non è in uso.

Leggi anche | Come la Spagna renderà milioni di case più sostenibili con i soldi dell’UE

Per soddisfare le famiglie di fronte all’aumento dei prezzi del carburante, nei prossimi mesi i treni saranno disponibili gratuitamente o con forti sconti. Questa regola si applica dal 1 settembre al 31 dicembre, secondo il governo spagnolo, i viaggiatori possono risparmiare fino a 1000 euro. Per inciso, il governo sta anche invitando molto le persone a lavorare da casa, al fine di risparmiare carburante e costi di viaggio. L’IVA su gas ed elettricità era stata precedentemente ridotta al dieci per cento.

Il primo ministro Sánchez stima l’investimento del governo per combattere l’inflazione a 30 miliardi di euro.

Italia

In Italia, l’aumento dei prezzi è visto con timore. Il governo italiano sta stanziando miliardi per aiutare le famiglie e adottare misure per ridurre del 20% i consumi di gas. Proprio come in Spagna, il riscaldamento nei luoghi pubblici e nei negozi non deve essere superiore a 19 gradi e l’aria condizionata non deve essere inferiore a 27 gradi.

L’Italia ha anche stabilito che i cittadini continueranno a pagare il prezzo del gas 2021. Questa misura si aggiunge a molte altre, ad esempio le famiglie più vulnerabili riceveranno qualche centinaio di euro in più e l’IVA è stata ridotta.

READ  Che lingua parlavano a Troia?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.