Covid, scoperta di una nuova variante a doppia mutazione: quali sono i rischi?

Nello stato indiano del Maharashtra, a seguito di un’analisi approfondita dei campioni, è stata rilevata una nuova variante del Coronavirus caratterizzata da una doppia mutazione. I dettagli

Il Coronavirus continua purtroppo a sorprendere con nuove scoperte scientifiche legate alle sue varianti e alla loro diffusione nel mondo. Questa volta l’annuncio arriva in India dove si dice sia stato scoperto da esperti nello stato del Maharashtra. una variante di Covid con una doppia mutazione e il lavoro svolto in quelle ore è finalizzato a capire se si tratta di un tipo di virus più contagioso e più o meno resistente ai vaccini attualmente in uso nel mondo. Non è raro che i coronavirus “ evolvano ” con nuove varianti caratterizzate da doppie mutazioni ma è importante capire rapidamente se, nel caso di Sars-Cov-2, sia strettamente legato ad una più rapida diffusione del virus o ad un peggioramento dei sintomi. Nel frattempo le autorità sanitarie sono intervenute per confermare che il picco recentemente registrato nel Paese non è conseguenza della nuova variante, scoperta da un’analisi di 10.787 campioni distribuito in 18 stati diversi. Da essi è emersa la presenza di 771 casi di varianti note e, a seguito di ulteriori indagini, è stato individuato quello con doppia mutazione.

Vaccino

LEGGI ANCHE = >> Covid, quale sarà la prossima estate? Disaccordo tra esperti

Dichiarazioni di esperti e ministero

Niente più mutazioni “Sono la norma e non l’eccezione” hPaul Hunter, professore di medicina presso l’Università dell’East Anglia, ha detto a The Sun. Ha sottolineato che anche la variante sudafricana è caratterizzata da diverse mutazioni e che “per capire se questo può essere un problema” ci vorrà del tempo. Anche il virologo Shahid Jameel ha parlato della scoperta, sottolineando che il file doppia mutazione nella proteina spike questo potrebbe favorire una più rapida diffusione del virus e permettere al sistema immunitario di scappare. Anche il ministero della Salute è intervenuto con un comunicato, confermando “un aumento della quota di campioni prelevati dallo stato del Maharashtra che presentano le mutazioni E484Q e L452R” rispetto a dicembre. Notando che “il sequenziamento genomico e gli studi epidemiologici sono stati in corso da allora analizzare la situazione in modo più dettagliato “.

READ  La luna di Giove Io emetteva onde radio "strane"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *