Dopo quasi due anni di corona siamo finalmente (quasi completamente) liberi, ma non buttare ancora il CST dal tuo smartphone |  NOVITÀ Instagram VTM

Dopo quasi due anni di corona siamo finalmente (quasi completamente) liberi, ma non buttare ancora il CST dal tuo smartphone | NOVITÀ Instagram VTM

Non tutte le cifre relative al corona sono ancora al di sotto delle soglie proposte, ma continuano a scendere. È così che oggi il Comitato consultivo deciderà di passare al codice giallo. Quasi tutte le regole corona, compreso il Covid Safe Ticket, saranno quindi riviste. Le misure sarebbero entrate in vigore già lunedì 7 marzo.

Leggi tutto sul coronavirus in questa vita

Con una media di 134 nuovi ricoveri ospedalieri al giorno, siamo ancora ben al di sopra del limite imposto di 65, ma a causa delle tendenze al ribasso, i politici non vogliono aspettare per rilassarsi. Il mese scorso, questo sviluppo positivo è stato sufficiente anche per passare dal codice rosso all’arancione. Per inciso, 214 letti di terapia intensiva sono occupati da pazienti affetti da corona, ben al di sotto dei 300 necessari per passare al codice giallo.

Quasi tutte le misure corona saranno quindi riviste. Non dovrai mai mostrare il Covid Safe Ticket da nessuna parte, non nel settore della ristorazione, ma nemmeno in occasione di grandi eventi. Meglio però non cancellarlo subito dal proprio smartphone, perché è comunque possibile richiederlo all’estero. Inoltre, nessuno vuole dire che ce ne siamo definitivamente liberati. Supponiamo che il pass non venga più utilizzato questo autunno – perché il numero dei ricoveri ospedalieri, ad esempio, è di nuovo in forte aumento – c’è una seria minaccia di perdere la faccia politica. Per il momento nessuno vuole seppellire definitivamente il CSE.

Non prima di venerdì prossimo

READ  Ecco quando muore il Sole: gli scienziati suggeriscono una data e come accadrà questa catastrofe stellare

Anche la maschera per la bocca scomparirà quasi completamente dalle strade, anche se il comitato consultivo dovrà ancora considerare dove potrebbe essere ancora necessario un tappo per la bocca. Il commissario Corona Pedro Facon, ad esempio, l’ha sempre trovato utile nei trasporti pubblici o nelle strutture sanitarie.

Ma dovrà passare attraverso una deviazione. È così: perché la pandemia in codice giallo è “sotto controllo”, dopo quasi due anni scomparirà anche l’emergenza epidemica. Ciò significa che il governo federale non ha più il controllo e non è più autorizzato ad annunciare misure nazionali contro la corona. Secondo il ministro dell’Interno Annelies Verlinden (CD&V), spetta quindi alle stesse compagnie di trasporto o alle stesse istituzioni sanitarie rendere obbligatoria la mascherina.

Le mascherine per la bocca non saranno più obbligatorie in classe da lunedì, quando tutti gli alunni fiamminghi torneranno a scuola dopo le vacanze di primavera. Questo era già il caso nella scuola primaria. Ma se gli studenti prendono il treno o l’autobus per andare a scuola, potrebbero comunque aver bisogno di una mascherina.

La cosa più semplice sarebbe che il nuovo allentamento non entrasse in vigore fino a venerdì prossimo, lo stesso giorno in cui l’emergenza epidemica si placa. Questo può avvenire solo venerdì, perché deve avvenire con una legge che possa essere votata in Parlamento al più presto giovedì. Ma i governi di tutto il nostro paese stanno ora giocando con l’idea di rendere effettivo il nuovo allentamento lunedì. Questo è possibile pubblicando un ultimissimo KB valido fino a venerdì. Perché poi l’emergenza epidemica – e tutte le misure tranne la ventilazione e la mascherina qua e là – scomparirà, quasi giorno per giorno a due anni dal suo annuncio.

READ  In nessun luogo in Europa la bolletta dell'elettricità è aumentata così drasticamente come in Belgio

Clicca su ‘giallo’ per visualizzare le misure in codice giallo:

Leggi anche: Codice giallo: cosa significa esattamente?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *