È morto il genetista Jean-Jacques Cassiman | Il giornale

Il genetista Jean-Jacques Cassiman è morto venerdì all’età di 79 anni di cancro ai polmoni. Lo riporta Kom op tegen Kanker (KOTK), l’organizzazione di cui era presidente. KOTK lo descrive come “geniale” per il suo “lavoro pionieristico nella ricerca sul DNA” e “ispiratore” per aver aiutato l’organizzazione a diventare una delle organizzazioni a scopo sociale di maggior successo al mondo, la più forte nelle Fiandre.

mtFonte: BELGA

Ha raggiunto la fama mondiale con la sua ricerca sul DNA, ma ha anche influenzato la politica sanitaria belga. Fino a poco tempo, molti ministri, governi e altri ricercatori venivano ancora a chiedere il suo consiglio.

Cassiman è stato presidente di KOTK per dodici anni. “Grazie a lui, l’organizzazione è diventata finanziariamente, scientificamente e sostanzialmente una delle organizzazioni di profitto sociale più forti e apprezzate in Belgio”, secondo il comunicato stampa. “Era uno scienziato che andava ben oltre il suo campo, un incredibile valore aggiunto”. Il direttore generale Marc Michils aggiunge che “Jean-Jacques è sempre stato affabile, non aveva capsone, era molto socievole e quando necessario un decisore deciso. Anche il suo fine senso dell’umorismo era così tipico di lui.

Il rettore di KU Leuven Luc Sels sottolinea che Cassiman aveva molto da offrire. “Il calore e la pace che trovi con un buon amico. La passione per spingere i confini della ricerca sul DNA. L’arte di comunicare la scienza complessa in modo comprensibile. L’ispirazione per avviare molte generazioni di studenti e in effetti tutti noi nei segreti della genetica umana. La cura di pazienti, colleghi e altri esseri umani.

READ  Un programma fitto preoccupa SVV Scheveningen: "Si gioca con la salute dei giocatori"

Jacques De Grève rimarrà presidente ad interim fino a marzo 2023, carica che aveva già ricoperto per diversi mesi. Michils assumerà la presidenza l’anno prossimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.