Filippo Ganna prepara la Parigi-Roubaix in modo atipico

Filippo Ganna prepara la Parigi-Roubaix in modo atipico

Martedì 12 aprile 2022 alle 14:41

Filippo Ganna spera di avere un ruolo da protagonista nella Parigi-Roubaix domenica. Per ottenere il massimo dall'”Inferno del Nord”, Ganna tenta di replicare lo sforzo richiesto sui tratti lastricati del Velodromo di Montichiari.

Sulla pista di Montichiari, la centrale INEOS Grenadiers simula com’è andare a tutto gas sui tratti lastricati più difficili della Parigi-Roubaix, secondo il quotidiano sportivo italiano La Gazzetta dello Sport† Il suo segreto? Ganna trascorre un po’ di tempo a inseguire il derny, poi aumenta la sua velocità e poi percorre due minuti da sessanta a sessantacinque chilometri all’ora in pista, ottimo per pedalare a circa 800-1000 watt.

simulare
Marco Villa, che, in qualità di allenatore nazionale dei ciclisti su pista italiani, accompagna Ganna nella sua preparazione atipica per la Parigi-Roubaix, ha calcolato che una sessione di due minuti del genere corrisponda a percorrere un settore acciottolato nel nord della Francia. Dopo questo sforzo, l’italiano è autorizzato a recuperare cinque minuti dietro il derny, prima di ripetere lo stesso sforzo.

Ganna spera di prepararsi per la Parigi-Roubaix. Il pacemaker italiano, che aveva già vinto l’edizione promessa della Parigi-Roubaix nel 2016, sognava da tempo di vincere a Roubaix. “Voglio provare. Mi piacciono le classiche, ma è davvero difficile. Devi avere molta esperienza, avere buone gambe e molta fortuna, perché con il selciato puoi forare o rompere la tua bici”, aveva detto nel 2020.

READ  Un viaggio in città in Italia finisce in tragedia: due amici muoiono nel tentativo di aiutare le vittime di un incidente

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *