Giovani: problemi di salute mentale non presi sul serio

Giovani: problemi di salute mentale non presi sul serio

Salute16 settembre 22 06:45Autore: PAPÀ

I giovani sentono che gli adulti non prendono (abbastanza) sul serio i loro problemi di salute mentale. È sottovalutato e non prioritario. Così sono le parole dei giovani del Consiglio Giovani dell’UNICEF 2022, che sarà presentato ai parlamentari questo venerdì in occasione della Giornata del Bilancio Giovani.

Oltre a prestare attenzione al benessere mentale, i giovani chiedono ai politici di dare la priorità all’istruzione e alla partecipazione dei giovani, ove possibile. Nel consiglio danno raccomandazioni concrete al riguardo. Ad esempio, suggeriscono di nominare qualcuno nelle scuole di cui i giovani si fidano e che sappia come sostenere il gruppo target.

I politici e i responsabili politici dovrebbero anche allontanarsi dal pensiero categorico sulla cosiddetta istruzione terziaria e primaria e porre meno enfasi sui risultati e sui numeri. L’istruzione deve anche essere più in sintonia con lo studente e il suo sviluppo.

Leggi anche | L’uso di antidepressivi da parte delle giovani donne è in aumento

“Prendici sul serio, ascolta davvero”

I giovani chiedono al governo di comunicare meglio con i giovani e di coinvolgerli nella politica. “Prendici sul serio, ascolta davvero e dacci opportunità. In seguito, ci sentiamo più ascoltati e compresi”, si legge nella lettera. “Siamo pieni di grandi idee e comprendiamo la nostra generazione come nessun altro”. persone di età compresa tra 13 e 18 anni, sarà consegnato al Segretario di Stato Maarten van Ooijen (VWS) venerdì mattina alla presenza della Principessa Laurentien al Teatro Diligentia dell’Aia.

READ  Cosa influenza le bacche di ginepro sui terreni sabbiosi di Drenthe? "La pianta contiene sostanze che usiamo per la medicina"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *