La costellazione della Corona Meridionale ospita una delle regioni di formazione stellare più speciali, l’Ammasso della Corona. Questa bellissima foto è la foto spaziale della settimana.

L’ammasso della corona è una delle regioni di formazione stellare più vicine. L’ammasso si trova a 420 anni luce dal sistema solare, a circa un terzo della distanza dalla più famosa regione di formazione stellare, la Nebulosa di Orione. La costellazione dello Zuiderkroon non è chiaramente visibile dal Benelux. Per osservare l’ammasso della corona con un telescopio, devi ancora viaggiare verso sud.

Alla luce visibile, le giovani stelle dell’ammasso della corona sono invisibili. È perché questi giovanissimi gioielli della corona si nascondono nella nebbia oscura. Le costellazioni appaiono solo nella luce infrarossa. Fortunatamente, il telescopio Spitzer è dotato di una telecamera a infrarossi per visualizzare queste stelle embrionali.

Infrarossi
Spitzer è progettato per studiare “freddo”, “vecchio” e “polveroso”, tre cose che gli astronomi possono osservare particolarmente bene nella luce infrarossa. Giusto. La luce visibile è compresa tra 400 e 700 nanometri. Le lunghezze d’onda superiori a 700 nanometri, ma inferiori alle microonde (da 1 mm a 30 cm) sono chiamate infrarossi; invisibile all’occhio umano. Diverse lunghezze d’onda dell’infrarosso possono rivelare diverse caratteristiche dell’universo. Ad esempio, Spitzer può vedere oggetti che, poiché sono troppo freddi, non emettono molta luce visibile, inclusi esopianeti, stelle nane brune e materia fredda che risiede nello spazio tra le stelle. . Uno dei principali punti di forza di Spitzer è la sua sensibilità. Vale a dire, è in grado di rilevare sorgenti di luce infrarossa molto deboli.

La foto spaziale della settimana è un’immagine composita e mostra l’ammasso di Coronet in luce a raggi X (Chandra X-ray Observatory) e luce a infrarossi (Spitzer). La foto è stata scattata nel 2007. La particolarità della foto è che le diverse stelle della nebulosa non sono tutte della stessa età. Questo dà agli astronomi una buona idea di come si formano ed evolvono le giovani stelle.

READ  Perché vieni morso più spesso: "Le zanzare sono attratte dall'odore del corpo" | Salute

Spitzer è ora in pensione† Nei suoi sedici anni di storia, Spitzer ha lavorato molto. Ad esempio, ne ha molti belle foto scattate galassie lontane e nebulose vicine. La luce di alcuni di loro ha viaggiato per miliardi di anni per raggiungerci, consentendo agli scienziati di vedere gli oggetti come esistevano tanto, tanto tempo fa. Inoltre, il telescopio spaziale ha fatto una serie di scoperte speciali. Ad esempio, è Spitzer che scoperto il più grande anello intorno a Saturno† Il telescopio è stato anche il primo a scoprirlo luce da un pianeta al di fuori del nostro sistema solareha realizzato la prima mappa meteorologica di un esopianeta (vedi immagine sotto), trovata molecole più grandi (chiamate buckyballs)trovato nuove protostelle (cioè stelle in divenire) e buchi neri.

Negli ultimi decenni, telescopi e satelliti spaziali hanno catturato bellissime immagini di nebulose, galassie, vivai stellari e pianeti. Ogni fine settimana eliminiamo dagli archivi una o più foto spaziali impressionanti. Ti piacciono tutte le foto? Controllali su questa pagina