GitHub richiederà la verifica in due passaggi per tutti gli sviluppatori entro la fine del 2023 – IT Pro – News

Entro la fine del 2023, tutti gli utenti GitHub che contribuiscono alla piattaforma devono avere la verifica in due passaggi abilitata. Gli account degli sviluppatori di software sono regolarmente presi di mira dagli hacker, afferma la piattaforma.

Secondo le statistiche di GitHub, solo il 16,5% degli utenti attivi ha implementato la verifica in due passaggi. Anche il numero di utenti npm che utilizzano l’autenticazione a due fattori è basso, intorno al 6,4%.

“La maggior parte degli incidenti non deriva da attacchi Zero Days, ma da password rubate o trapelate o altri mezzi attraverso i quali gli aggressori ottengono l’accesso agli account delle loro vittime. Gli account hackerati possono essere utilizzati per rubare codice o apportare modifiche dannose al codice. Ciò comporta un rischio non solo per le persone e le organizzazioni associate a questi account, ma anche per tutti gli utenti del codice interessato”, scrive GitHub.

Non è ancora chiaro quali saranno le conseguenze per gli account che non hanno adottato misure di sicurezza aggiuntive entro la fine del 2023. Nei prossimi mesi, GitHub fornirà maggiori informazioni sui suoi piani per la verifica in due passaggi dei requisiti.

READ  Banche, Intesa Sanpaolo assume 3.500 persone contro 7.200 partenze volontarie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *